«COSTA TOSCANA ECONOMY» LA NUOVA FIERA A VENTURINA

La “Fiera della Val di Cornia” di Venturina cambia nome, e alla sua 33a edizione pensa ad un rinnovamento profondo, del quale il nome “Costa Toscana Economy” è solo un primo ma significativo segnale.

Dal 22 al 30 maggio la kermesse espositiva del centro fieristico della Ce.Val.Co. Spa di Venturina (LI) si presenterà al pubblico forte dei 60.000 visitatori dello scorso anno, dei 130 espositori, e di una riorganizzazione interna che la renderà una vetrina pienamente rappresentativa delle attività economiche del territorio, dove si può anche vendere e acquistare.

Il rinnovamento si concretizza con la riorganizzazione della struttura della Fiera per aree tematiche ben definite e con l’introduzione di nuovi settori specializzati, quale quelli dedicati al termalismo e all’informatica.

Il settore dell’agroalimentare invece si stacca e si sviluppa come salone autonomo: “New Tuscany – salone dell’agroalimentare”, ovvero le nuove rotte del gusto tra colori e sapori della Costa Toscana, per promuovere le produzioni tipiche, biologiche, di qualità e insieme valorizzare i beni paesaggistici, culturali ed ambientali di questo territorio.

La fiera durerà quattro giorni, dal 24 al 27 giugno, sempre nell’area fieristica di Venturina, un territorio, quello della Val di Cornia che in questi ultimi anni sta emergendo per vitalità nel panorama agroalimentare: Il vino naturalmente farà la parte del leone, ma altri prodotti non saranno da meno.

La formula espositiva si articolerà anche attraverso le “botteghe della genuinità” dove potranno essere acquistati i prodotti e acquisite tutte le informazioni utili al consumatore per una scelta alimentare consapevole e meditata.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 3.3.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 18 giorni, 23 ore, 18 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it