CAMPIGLIA: CONSOLIDAMENTO CON BELVEDERE IN VIA VENETO

A Campiglia non mancano certo i punti panoramici, ma certamente vale la pena renderne fruibile ancora uno, specialmente se il progetto entro il quale è inserito serve a consolidare la scarpata di Via Veneto, e la stessa strada, che costeggia il centro storico a Nord Ovest.

Via Veneto corre lungo una scarpata in prossimità delle scuole elementari e medie, sotto la strada si apre un parcheggio che risulta però insufficiente per le necessità dell’area, come insufficienti sono anche gli spazi di relazione intorno all’edificio scolastico.

Il progetto elaborato dall’ufficio tecnico comunale prevede la realizzaizone di un muro di sostegno e contenimento, posizionato nel parcheggio sottostante via Veneto, tra le abitazioni e la scuola. Questa realizzaizone permetterà sia di acquisire nuove aree esterne alla scuola per lo svolgimento di varie relazioni sociali, sia di guadagnare anche alcuni posti auto. Il muro ed il relativo terrapieno avranno un’altezza che andrà da un minimo di 6,5 metri ad un massimo di 8,5 metri. Il notevole impatto della struttura sarà ingentilito da rivestimento in pietra alternata a mattoni, riprendendo la stessa tipologia che si trova in altri punti delle vicinanze.
Sul terrapieno saranno posizionati lampioni e panchine dalle quali si apprezzerà il bel panorama sulla vallata e sul mare.

Il progetto per l’entità che riveste sarà realizzato in due stralci. L’opera avrà in totale il costo di 258.000,00 euro di cui 129.000,00 riguardanti il primo stralcio che sta per andare a gara in questo periodo e che sarà finanzaiato con i proventi degli oneri di urbanizzazione.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 23.2.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 18 giorni, 16 ore, 24 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it