«TARTUFO» DI BUCCI IL 29 FEBBRAIO A CAMPIGLIA M.MA

«Tartufo», lo spettacolo con Flavio Bucci che nel cartellone campigliese era previsto per sabato 24 gennaio e che, per un’influenza dell’attore, è stato rimandato, è deciso per domenica 29 febbraio, sempre al Teatro dei Concordi di Campiglia Marittima.

Diaghilev s.r.l., in collaborazione con Cantieri Teatrali del Terzo Millennio, con la regia di Nucci La dogana, metteranno in scena la celebre commedia di Moliere del 1664, che vede l’onesto ma sempliciotto Orgone plagiato a tal punto dal falso bigotto Tartufo, dal volergli dare in sposa la figlia Marianna e da non accorgersi dei tentativi di seduzione della moglie Elmira.

Commedia giocata sul tema dell’agnizione (riconoscimento di uno o più personaggi che sulla fine si rivelano improvvisamente di identità diversa da quella che fino ad allora si era creduto) Tartufo ha, come felice scioglimento, un autentico colpo di scena. Il deus ex machina, in questo caso l’intervento dell’autorità regia per impedire a Tartufo di rovinare completamente la sua vittima, vale a significare che in certe situazioni capziosamente giuridiche, solo un potere superiore può ristabilire la verità e la giustizia.

La commedia intendeva colpire quell’ipocrisia religiosa di cui autentici furfanti possono valersi per ordire le loro criminose trame. Questo spiega, del resto, la violenza degli attacchi che essa subì anche da persone di religiosità ineccepibile. Ma il Tartufo, negli intenti dell’autore, non voleva essere esclusivamente una polemica fine a se stessa, visto che si preoccupa di esporre, per bocca di un personaggio indubbiamente savio, un nuovo ideale “umano” di religione.

Molière mette a confronto due personaggi opposti: il protagonista, l’impostore, e l’altro, l’uomo onesto; tutto questo perché lo spettatore abbia immediatamente i termini di riferimento, perché possa scegliere e schierarsi e, ovviamente, la scelta è obbligata.

Per informazioni, prenotazioni e acquisto dei biglietti è disponibile il botteghino del Teatro dei Concordi (tel. 0565/837028) ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.30 alle 12.30 e il giorno dello spettacolo dalle 16.30 alle 19.30.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 19.2.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 20 giorni, 21 ore, 23 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it