ANCHE SUVERETO HA IL SUO STEMMA A MONTENERO

Con una cerimonia ufficiale domenica 15 febbraio lo stemma del Comune di Suvereto è stato collocato nella Galleria degli stemmi dei Comuni toscani, corridoio che corre dietro l’altare maggiore del Santuario della Madonna di Montenero.

Il sindaco Rossano Pazzagli ha consegnato al rettore del santuario lo stemma realizzato in legno e rame, raffigurante il leone e la pianta di sughero. Alla cerimonia si è unito il pellegrinaggio della parrocchia di Suvereto, con la presenta del parroco don Roberto Formaggio insieme a molti fedeli, giunti a Montenero con il pullman e con le auto.

La tradizione di esporre gli stemmi comunali presso il Santuario è nata negli anni ’50, periodo in cui la Madonna di Montenero fu dichiarata patrona della Toscana. Da allora i comuni, dai più grandi ai più piccoli, hanno consegnato la loro insegna alla protettrice.

«Lo stemma è il simbolo dell’intera comunità – ha detto il sindaco durante la cerimonia nella Chiesa di Montenero – ed è anche il testimone della stretta collaborazione tra comunità civile e comunità religiosa, un rapporto che a Suvereto ha dato buoni frutti e che va mantenuto in futuro».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 16.2.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 16 giorni, 13 ore, 20 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it