ALLARME ANTIVIRUS PER IL NUOVO WORM «MYDOOM»

I maggiori produttori di antivirus hanno assegnato una valutazione di rischio elevata per il virus Mydoom (conosciuto anche come W32/Mydoom@mm o W32.Novarg.A@mm), per il quale si teme un’epidemia paragonabile a quella provocata da Blaster e Bugbear.

Si tratta di un worm che si propaga via Kazaa (duplicandosi nella directory condivisa) o tramite posta elettronica. In quest’ultimo caso vengono utilizzati non solo gli indirizzi e-mail presenti nella rubrica di posta dell’utente, ma ne vengono creati altri a caso usando nomi di dominio, con la conseguenza di aumentare il traffico attraverso il gateway.

Mydoom si camuffa per apparire come file di testo. Una volta attivato, avvia NotePad e vi inserisce una serie di caratteri senza senso. Dopodichè cerca di diffondersi via e-mail e tramite directory condivisa di Kazaa.

Il messaggio di posta di cui si serve Mydoom ha le seguenti caratteristiche:
Da: mittenti vari.
Oggetto: test, hi, hello, Mail Delivery System, Mail Transaction Failed, Server Report, Status, Error.

Testo: Mail Transaction Failed. Partial Message is available. The message contains Unicode characters and has been sent as a binary attachment. The message cannot be represented in 7-bit ASCII encoding and has been sent as a binary attachment.

I sistemi operativi a rischio sono tutte le versioni di Windows esclusa la 3.x.
Raccomandiamo, come sempre di non avviare nessun file sospetto in attach e di munirsi di un antivirus aggiornato. Ulteriori informazioni su questo virus e le istruzioni per rimuoverlo si possono trovare sui principali siti di aziende che producono prodotti antivirus.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 28.1.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata quella di vero inizio della crisi economica di Piombino. Da allora sono passati solo
    5 mesi, 11 giorni, 2 ore, 1 minuto fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it