SUCCESSO DELLA MOSTRA DI DANIELE TONCELLI A VENTURINA

Si è chiusa domenica 28 dicembre la mostra “Terra di Luce” di Daniele Toncelli, allestita con il patrocinio del Comune di Campiglia Marittima al Centro Agape di Venturina.

“Sono molto soddisfatto dell’apprezzamento dato al mio lavoro dal pubblico della Val di Cornia – ogni giorno la mostra ha avuto decine di visitatori, locali e non, gente comune e autorità. La maggior parte mi ha dimostrato un calore sincero che mi ha fatto dimenticare i dubbi che avevo nel prendere la decisione di tornare ad esporre, dopo quasi vent’anni”.

Convinto nella sua scelta artistica, Toncelli aveva qualche timore a tornare a mostrare questa sua anima, forse perché raccontare la sua terra è come parlare a cuore aperto di sé, e soprattutto per un artista, questo comporta sempre un certo tormento. Se chiediamo a Toncelli a quali opere sia più legato risponde “a tutte, perché tutte insieme rappresentano un volo sulla Val di Cornia, dal mare alla campagna alle colline”.

E questo volo ha incantato il pubblico con il quale Toncelli e i familiari che sono i suoi primi estimatori hanno intrattenuto relazioni cordiali, felici di poter offrire l’autenticità di un’interpretazione artistica della Val di Cornia che in ogni quadro coglie una sfumatura di luce, di colore, d’atmosfera, di cultura e di lavoro, con una poetica legata alla tradizione pittorica toscana senza retorica.

Anche gli allievi di Toncelli, professore di educazione artistica alla scuola media 10 Settembre di Piombino hanno visitato la mostra, hanno appoggiato a terra senza esser visti una bella stella di Natale con biglietto e, sul libro degli ospiti hanno scritto “professore il suoi quadri sono molto belli, meriterebbero un premio, magari quello di tornare a Parigi con la sua classe…”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 30.12.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 16 giorni, 13 ore, 12 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it