GRANDE SUCCESSO DEI NOMADI AL PALATENDA

Un palatenda pieno all’inverosimile per il concerto natalizio dei Nomadi, che hanno suonato per quasi tre ore ininterrottamente coprendo tutti i quaranta anni della loro gloriosa carriera.

Lo storico gruppo dei Nomadi, nato per un gioco fra amici 40 anni fa nella pianura emiliana ha avuto la forza di superare gli ostacoli ed essere «fuori dalle mode», per portare avanti con coerenza il suo progetto musicale, e questo gli ha permesso di resistere per tante generazioni di fans;
il suo segreto è la capacità di rinnovarsi e di resistere agli urti del tempo, senza tradire chi però li ha seguiti per una vita, e sabato 27 dicembre a Piombino a posato un altra pietra della sua storica carriera.

Il concerto di Natale 2003 dei Nomadi, e come chiamarlo diversamente con tutti i regali che i loro fans gli hanno lasciato sul palco, ha mostrato un gruppo in forma, con tanta voglia di suonare, di divertirsi e di far divertire i tantissimi spettatori presenti che, ed è bene dirlo già alle 17, ora di apertura del box office, avevano acquistato tutti i biglietti ufficiali del concerto, costringendo gli organizzatori a staccare il classico tagliandino SIAE.

Successo, non ci sono altre parole per questo quaranttesimo anno della band, che con il cd “Nomadi 40” ha raggiunto il prestigioso traguardo del doppio disco di platino con 200.000 copie. Dalla data di pubblicazione 23 maggio 2003 e per 14 settimane è sempre stato ai vertici della classifica di vendite e ad oggi è al 3° posto.

Gli utenti registrati alla newsletter “Foto ed eventi in Val di Cornia” riceveranno il 31 dicembre nella lora casella di posta elettronica insieme agli auguri di Buon Anno del Bazar Etrusco, le foto del concerto piombinese dei Nomadi.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 28.12.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 16 giorni, 16 ore, 33 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it