DECALOGO DELL’ASSEMBLEA PROGRAMMATICA DI SUVERETO

A gentile richiesta pubblichiamo:

A Suvereto, dopo l’insediamento dell’Assemblea programmatica, alla quale fanno parte le forze politiche dell’Ulivo e di Rifondazione comunista, le associazioni, le organizzazioni sindacali e i cittadini presenti alla seduta di insediamento, nonché coloro che, riconoscendosi in un orientamento democratico, danno la loro adesione nelle sedute successive dell’assemblea, il gruppo di coordinamento ha convocato una nuova assemblea per giovedi 18 dicembre dove è stato ufficialmente aperto l’elenco degli aderenti, definiti i principali temi del programma e il percorso da seguire nei prossimi mesi.

Ecco il decalogo approvato dall’assemblea programmatica del 18 dicembre.
Su questa base saranno organizzate in gennaio tre assemblee tematiche (1. territorio, ambiente, economia; 2. sociale, cultura, istruzione e formazione; 3. organizzazione, servizi pubblici, sovracomunalità).

Leggi Tutto…


DECALOGO DELL’ASSEMBLEA PROGRAMMATICA DI SUVERETO

· Il 21 novembre 2003 si è insediata l’Assemblea programmatica del centro-sinistra in vista delle prossime elezioni comunali di Suvereto. Ne fanno parte le forze politiche dell’Ulivo e di Rifondazione comunista, le associazioni, le organizzazioni sindacali e i cittadini presenti alla seduta di insediamento, nonché coloro che, riconoscendosi in un orientamento democratico, danno la loro adesione nelle sedute successive dell’assemblea. A tale scopo è aperto l’elenco delle adesioni.

· L’Assemblea programmatica è individuata come la sede del percorso unitario per la elaborazione del programma elettorale, anche tenendo conto del percorso fin qui svolto dalle varie componenti, e per la definizione della coalizione e la scelta delle candidature a sindaco e consigliere comunale.

· L’Assemblea opera con spirito unitario, favorendo la partecipazione ed il più ampio contributo della comunità locale. Tutti gli aderenti hanno pari dignità, capacità di proposta e d’intervento. Le sedute dell’Assemblea sono pubbliche e sono presiedute dal Gruppo di coordinamento.

· Il Gruppo di coordinamento, istituito nella prima seduta, è composto da rappresentanti delle varie componenti dell’Assemblea e aperto alla partecipazione del sindaco uscente. Esso è incaricato di preparare il lavoro assembleare, convocare l’Assemblea e svolgere una funzione di segreteria; ha inoltre il compito di fornire all’Assemblea indicazioni sulle possibili candidature, recepite tramite i lavori assembleari, consultazioni con le singole componenti, associazioni e/o luoghi significativi della società locale, previo accertamento delle disponibilità individuali. Tale gruppo di coordinamento potrà essere integrato con la presenza di ulteriori membri in modo da rappresentare tutta l’Assemblea.

· L’Assemblea elabora il programma, partendo da una analisi dell’attuale esperienza di governo comunale e interpretando i bisogni della società locale e del territorio, tramite assemblee tematiche, sedute plenarie e gruppi di lavoro.

· I gruppi di lavoro sono formati dall’assemblea e possono individuare al loro interno un coordinatore, che organizzi le riunioni del rispettivo gruppo e ne riporti i risultati all’assemblea.

· La proposta e la scelta delle candidature dovrà seguire il lavoro programmatico ed essere improntata a criteri di competenza, esperienza, rappresentatività ed equilibrio.

· Spetta all’Assemblea l’approvazione del programma e della lista delle candidature al consiglio comunale e della candidatura a sindaco.

· Per far fronte alle spese di funzionamento e organizzazione (sede assemblea, inviti, fotocopie, materiale pubblicitario, ecc.) l’assemblea raccoglie contributi volontari degli aderenti, istituendo una cassa comune e una nota delle entrate e delle spese a cura del gruppo di coordinamento.

(Approvato nell’assemblea del 18 dicembre 2003)

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 20.12.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 17 giorni, 1 ora, 31 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it