SCUOLA, FORMAZIONE, COMUNI E VAL DI CORNIA

Si è svolta nella sala consiliare del Comune di Piombino la “Conferenza d’area sulla scuola e la formazione” che aveva all’ordine del giorno la discussione della rete scolastica 2003/2004 e la ricerca sulle iscrizioni degli anni passati delle scuole medie inferiori e superiori della Val di Cornia, voluta dalla segreteria tecnica della Conferenza.

La “Conferenza” è stata presieduta dal presidente del Circondario Rossano Pazzagli, dall’assessore provinciale alla pubblica istruzione Carla Roncaglia, dagli assessori alla pubblica istruzione dei Comuni di Piombino e Campiglia, Simonetta Polverini e Federica Genovesi, per San Vincenzo Guido Cruschelli, e per la commissione provinciale all’istruzione e formazione Elisabetta Lazzeri.

Ha introdotto i lavori il presidente del Circondario Pazzagli che ha ricordato i timori per la riforma Moratti ed ha fatto cenno all’ordine del giorno approvato all’unanimità sulla scuola dall’Assemblea del Circondario.
Non essendo ancora regolamentata da una serie di decreti attuativi, questa “riforma” spinge gli enti locali ad effettuare una programmazione della rete scolastica nell’incertezza, e le scuole ad una programmazione “al buio”, con sempre minori risorse e sempre più paletti da rispettare.

Dagli enti locali sono arrivate delle buone notizie per quanto riguarda la rete scolastica del prossimo anno: due nuovi sezioni saranno aperte nella Val di Cornia, una a Piombino (i locali sono già stati individuati) ed una a San Vincenzo, in modo da offrire sempre maggiori risposte ai genitori e ridurre la lista d’attesa.
Leggi Tutto…

L’assessore Polverini poi ha ricordato che il Comune di Piombino aiuta le famiglie che hanno un figlio iscritto alle materne private poiché non hanno potuto usufruire del servizio pubblico, mentre l’assessore Genovesi, ha ricordato gli sforzi economici dei Comuni nel garantire la mensa scolastica, il funzionamento dei servizi essenziali, nel finanziamento dei progetti dei Pof (piani dell’offerta formativa) e del Pia (piani integrati d’area), cercando di restituire alle scuola ciò che lo Stato toglie loro.

Per quanto riguarda la programmazione della rete scolastica ed i modi per combattere le “fughe” dei ragazzi di terza media verso altre scuole superiori fuori comprensorio, c’è l’impegno del Comune di Campiglia nel porre maggiore attenzione ai servizi di trasporto. Inoltre è necessario impegnarsi per riorganizzare in maniera complessiva l’offerta della scuola superiore.

Discussione c’è stata anche sul secondo punto all’ordine del giorno: una ricerca effettuata, per conto della Segreteria tecnica della Conferenza, nel corso di quest’anno riguardo le iscrizioni delle scuole medie inferiori e superiori, al fine di monitorare negli ultimi tempi, l’andamento dei vari istituti e verificare le scelte dei ragazzi di terza media. Ne è risultato che stanno calando le iscrizioni alle scuole superiori locali e che è in aumento la scelta dei ragazzi che preferiscono studiare altrove.
Da parte dell’assessore Polverini c’è stata la proposta, rivolta alle scuole, di realizzare un orientamento più capillare, mentre l’assessore Genovesi ha detto che sarà posta più attenzione ai collegamenti pubblici.

La Conferenza d’area sulla scuola e sulla formazione si è conclusa, attraverso la relazione del presidente del Circondario Rossano Pazzagli, che ha ricordato come sia urgente cercare di aprire ed integrare all’esterno l’attuale sistema scolastico della Val di Cornia.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 28.11.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 16 giorni, 16 ore, 24 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it