SI APRE IL SIPARIO SULLA STAGIONE TEATRALE DEL CONCORDI

Mercoledì 19 novembre alle 21,15 si apre il sipario del Teatro dei Concordi di Campiglia M.ma sulla Stagione Teatrale 2003-2004, organizzata dal Comune di Campiglia Marittima, dal Teatro dell’Aglio e dalla Fondazione Toscana Spettacolo. Nel cartellone eventi di vario genere, dagli irrinunciabili classici più o meno rivisitati, agli spettacoli di impegno sociale, alle performances dei comici contemporanei.

Apre la stagione Disconnecting Ion, coreografia di Leone Barilli, della compagnia Leonebarillidanza/Kalinka, un gruppo di danzatori di formazione classica che ha intrapreso un percorso di ricerca sulle forme e le dinamiche dello stare in scena col corpo e ha presentato i propri lavori in vari Festival italiani (tra gli altri: Roma Europa Festival; Teatri 90; Palermo di Scena).
Leone Barilli è stato direttore e primo ballerino di Maggio Danza al Teatro Comunale di Firenze, è quindi una occasione da non perdere quella di poterlo vedere sulla scena del Concordi.

Dal punto di vista del contenuto “Disconnecting Ion” è un contenitore dove poter, di volta in volta rimescolare i materiali, rigenerare e dare nuova vita a tracciati già percorsi. È il rinnovarsi della memoria, è sospendere il tempo, allontanarci per essere più vicini. La forma è mutevole, così come le atmosfere, i ritmi e gli spazi: fantasmi della storia, ripercorriamo noi stessi nella scoperta che un diverso ordine è possibile”.

Lo spettacolo che fa parte del progetto IONE 2001, ed ha come illustre presupposto lo Ione di Euripide, la storia dello spostamento del luogo in cui si dice la verità: da Delfi ad Atene, da Febo Apollo al cittadino ateniese. Così la verità non è più svelata agli esseri umani dagli dei, ma è dischiusa da esseri umani ad esseri umani, attraverso la parresia ateniese (M. Foucault), ovvero attraverso la libertà di parola che presuppone un messaggio di verità.

Le tipologie degli abbonamenti sono tre come negli anni passati, rispettivamente a 6 (turno A), 7 (turno B) e 9 spettacoli (turno C), permettendo all’abbonato di scegliere la formula che preferisce.
Per informazioni, prenotazioni e acquisto di biglietti e abbonamenti il botteghino del teatro (tel. 0565 837028) è aperto mercoledì dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 19,30.

Il prezzo dei biglietti è di € 17,50 (primi posti), € 15,00 (secondi posti) e € 12,50 (ridotti per studenti fino a 26 anni e anziani oltre 65 anni). Previste riduzioni speciali per gruppi organizzati dalle scuole di danza.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 17.11.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 17 giorni, 18 ore, 26 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it