FIRME IN TUTTA LA VAL DI CORNIA CONTRO LEGGE MORATTI

Dopo che nei giorni scorsi una nutrita delegazione di genitori e studenti ha manifestato sotto il comune di Piombino contro la riforma della scuola che porta la firma del ministro Moratti, anche i consiglieri comunali e il Sindaco di Suvereto hanno sottoscritto il documento contro la Riforma lanciato dal Comitato Genitori-Insegnanti.

In occasione dell’ultimo Consiglio Comunale hanno infatti firmato per il no ai provvedimenti del Governo, e il gruppo dei rappresentanti dei genitori delle scuole di Suvereto (materna, elementare e media) ha chiesto un incontro al Sindaco Pazzagli per illustrare le preoccupazioni e le forme di mobilitazione attivate (raccolta di firme al mercato, iniziative informative, di confronto ecc.) che si è svolta venerdi in Palazzo Comunale.

A Campiglia intanto si è ufficialmente insediato il Comitato Genitori dell’Istituto Comprensivo Marconi di Venturina (comprendente le scuole materne, elementari e medie dei comuni di Campiglia M.ma e Suvereto).

Nella riunione di giovedì 6 novembre, a Venturina, gli aderenti al comitato hanno eletto il presidente, Cinzia Montagnani, e nominato tre vicepresidenti ed un segretario che costituiscono il gruppo di riferimento per il coordinamento del comitato.

La raccolta di firme tra i genitori, partita da meno di una settimana, ha già raggiunto quota 1.000, e gli interessati possono firmare fino al 20 novembre, data per la quale è stato fissato lo stop, per essere in grado di effettuare la consegna al Ministero, in tempo utile a coadiuvare la manifestazione nazionale di Roma organizzata per il 29 novembre.

Il comitato si è dotato anche di un indirizzo di posta elettronica al quale è possibile rivolgersi per informazioni e per inviare messaggi di adesione.
L’indirizzo e-mail è:
gen.comprensivoventurina@omniartis.com.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 10.11.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 19 giorni, 1 ora, 10 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it