INAUGURATA ALL’AGAPE DI VENTURINA LA MOSTRA D’ARTE SACRA

Inaugurata sabato 1 novembre, nella sala del Centro Agape di Venturina, la mostra d’arte sacra delle opere partecipanti al concorso indetto dalla parrocchia della Sacra Famiglia di Venturina in collaborazione con il Comune di Campiglia Marittima.

Una trentina di artisti provenienti da varie aree della Toscana hanno aderito all’invito di Paola Salvestrini che, coordinando nominata dal parroco don Gianfranco Cirilli ha seguito tutta la parte organizzativa dell’iniziativa che, a cadenza biennale, è alla sua seconda edizione e si pone l’obiettivo di valorizzare le opere d’arte che esprimono e fanno riflettere sui grandi temi della religione.

L’allestimento della mostra è stato curato dal punto di vista scenografico da Aliette Rosselli, esperta scenografa che durante il suo periodo di permanenza in Francia, a Parigi, ha lavorato con successo per “Antenne 2”. L’effetto dell’allestimento è di una particolare suggestione, riuscendo a far risaltare al meglio le qualità e il significato delle opere.

Il tema scelto per il concorso, “le beatitudini” ha dato impegnato molto gli artisti nella scelta dei soggetti da rappresentare sulle tele o nelle sculture. Ma oltre alla sezione del concorso a tema quest’anno l’iniziativa prevede anche una sezione a tema libero, nella quale i concorrenti hanno potuto spaziare senza vincoli.
Per il giorno delle premiazioni e della chiusura della mostra è in programma un concerto di musica classica di Donatella Salvestrini (soprano) e Elèna Cherkasova (violino).

La giuria che è già all’osservazione delle opere è composta da Cristina Bernazzi (storica dell’arte), Daniele Toncelli (pittore e insegnante di disegno e storia dell’arte), Fabio Canessa (insegnante di lettere, critico e opinionista), Flavio Melani (pittore).

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 2.11.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 19 giorni, 1 ora, 3 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it