MANIFESTAZIONE CONTRO L’INQUINAMENTO IL 21 NOVEMBRE

Dopo una lunga fase di discussione, che si è svolta in città negli ultimi mesi, e il recente passaggio in Consiglio comunale, il documento per la manifestazione unitaria cittadina a tutela dell’ambiente e dell’occupazione è tornato all’approvazione formale delle forze politiche e sociali. La riunione si è svolta il 22 ottobre presso il Palazzo comunale ed è stata presieduta dal Sindaco Luciano Guerrieri.

Gli interventi hanno confermato, pur nella diversità delle posizioni e delle motivazioni, la sostanziale adesione alla manifestazione e al documento, i cui contenuti costituiranno un preciso punto di riferimento per la stesura dell’accordo di programma dal quale dipende il futuro rapporto tra la città e la fabbrica.

Nel corso della riunione sono state inoltre avanzate diverse proposte operative per l’organizzazione e lo svolgimento della manifestazione, che si svolgerà venerdì 21 novembre.

Questo in sintesi il programma concordato:

– alle ore 15.30 partenza dalla portineria Lucchini
il percorso toccherà le vie principali del centro;
– alle ore 16.30 arrivo del corteo in piazza Verdi, dove parleranno nell’ordine un rappresentante del Comitato cittadino Antinquinamento e il Sindaco.

Dall’assemblea è emersa anzitutto la necessità di favorire il massimo coinvolgimento della cittadinanza, considerata il vero soggetto protagonista del percorso delineato dalle istituzioni con la manifestazione e il documento unitario.

Per questo è stata decisa la formazione di un “comitato organizzativo”, costituito da tutti i soggetti firmatari, con compiti di informazione, promozione e sensibilizzazione.
Massima apertura anche alla presenza di bandiere, vessilli e cartelli (purché nella legittima libertà di espressione) per garantire il pluralismo e rappresentare l’ampia varietà delle adesioni.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 23.10.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 19 giorni, 22 ore, 55 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it