SAN VINCENZO: CONTRIBUTI PER ACQUA E RIFIUTI

C’è tempo fino al prossimo 1 dicembre per chiedere al Comune di San Vincenzo un contributo per il pagamento della Tassa sui rifiuti (TARSU) 2003 e per il consumo di acqua potabile (ASA) del 2002.

Sono 4 i casi in cui il Comune riconosce il contributo: famiglie seguite dal Servizio Sociale e ISEE entro i 5mila euro (Tarsu esenzione totale, acqua 80 euro); famiglie con disabili o invalidi e ISEE entro i 10mila euro (Tarsu detrazione 30%, acqua 24 euro); singoli con più di 65 anni e ISEE non superiore ai 7.400 euro (Tarsu totale, acqua 80 euro); famiglie di due persone di cui una con più di 65 anni, oppure con più di due componenti, purché gli altri non abbiano redditi IRPEF, con ISEE entro 8.400 euro (Tarsu 50%, acqua 40 euro).

I cittadini che richiederanno la detrazione TARSU dovranno allegare le bollette pagate o ancora da pagare, per il contributo sui consumi dell’acqua invece tutti dovranno allegare le ricevute dei pagamenti.
Dopo la scadenza del bando il Comune definirà le graduatorie relative ad ogni categoria e ne informerà i diretti interessati.
Successivamente l’Ufficio Sicurezza Sociale provvederà al pagamento dei contributi, informando su tempi e modalità i cittadini che ne avranno diritto.
Per la Tarsu il Comune ha stanziato 4.800 euro, per l’acqua 1.200 euro.
Negli scorsi anni tutte le richieste accolte sono state finanziate.

I moduli delle domande con le relative istruzioni si possono ritirare presso gli Uffici Sicurezza Sociale e Relazioni con il Pubblico del Comune, l’Ufficio dell’Assistente Sociale al Distretto Socio Sanitario e i sindacati Pensionati C.G.I.L. e C.I.S.L. di San Vincenzo, e U.I.L. di Piombino.

Le domande complete degli altri documenti dovranno essere consegnate all’ufficio protocollo del Comune entro, lo ricordiamo, il prossimo 1 dicembre.
Per ulteriori informazioni Ufficio Sicurezza Sociale (0565-707232) e Ufficio Relazioni con il Pubblico (0565-707243-206).

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.10.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata quella di vero inizio della crisi economica di Piombino. Da allora sono passati solo
    5 mesi, 13 giorni, 0 ore, 31 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it