AUTUNNO: SAGRE E FESTE IN VAL DI CORNIA

I profumi ed i colori del fungo e della castagna preannunciano le sagre d’autunno nei comuni collinari della Val di Cornia.
Vediamo insieme gli appuntamenti più significativi, da non perdere.

– Campiglia Marittima:

Cresce l’attesa per la manifestazione gastronomica della «Sagra del fungo» che si svolgera quest’anno sabato 25 e domenica 26 ottobre ed il week-end successivo, l’1 ed il 2 novembre.
Sarà l’occasione per visitare il grazioso centro storico e per gustare non solo i funghi ma anche la «schiaccia campigliese», prodotto tipico del Comune.

In questo periodo poi ci saranno una serie di appuntamenti a corollario, in modo da richiamare visitatori anche dai dintorni.

– Sassetta:

Ultimati i preparativi anche per l’edizione 2003 dell’ormai famosa «Festa d’ottobre», il cui programma si snoda su tre domeniche consecutive:
Primo appuntamento domenica 12 ottobre con la grande polentata per tutti; si continuerà poi domenica 19 ottobre con la cottura allo spiedo di polli e salsicce.

I festeggiamenti si concluderanno domenica 26 ottobre con il colorato palio dei ciuchi.

Sarà l’occasione per visitare da vicino il caratteristico centro storico ed apprezzare del Comune più piccolo della Val di Cornia non solo la gastronomia ma soprattutto il folclore.

– Suvereto:

Nel periodo autunnale sono due le feste da non perdere.

La prima è domenica 16 novembre, con la quarta edizione di «San Lorenzo olio», iniziativa dedicata appunto all’olio nuovo che si svolgerà nell’omonima frazione.

Il grande appuntamento è senza dubbio la «Sagra del cinghiale» dal 30 novembre all’8 dicembre:

per tutto il periodo ci sarà un ricco calendario di appuntamenti folcloristici e gastronomici che risalteranno la storia e le tradizioni di questo Comune.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 20.9.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 19 giorni, 1 ora, 16 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it