«TENDA DELLA PACE» A PIOMBINO

Caritas diocesana, Pastorale Giovanile e Casa Crocevia dei Popoli di Piombino hanno promosso e organizzato una tre giorni di musica, intrattenimento, riflessioni sui temi della pace.

Saranno presenti gli studenti della Scuole Superiori di Piombino, associazioni quali Emergency, Amnesty International, Unicef, Avis, il Movimento Studentesco, il Mercato Equo e Solidale.
Presso il Rivellino, a Piombino, venerdì 30, sabato 31 e domenica 1 giugno, dalle 18 alle 23, si susseguiranno concerti, balletti, cineforum, mostre fotografiche, momenti di discussione sulle guerre degli ultimi mesi che hanno occupato i nostri media, perfino le trasmissioni più impensate e le guerre invisibili e dimenticate che ogni giorno insanguinano tanti paesi ai confini del pianeta.

Ci sarà un punto internet, un «Informapace» (un banchetto con riviste e giornali da consultare), saranno presenti Radio eTv locali. Ma questa «tre giorni» non è che la risultanza di un ciclo di incontri svolti nelle scuole superiori piombinesi, condotti dalla Caritas diocesana, iniziati a gennaio, «mese della pace», e proseguiti, classe per classe, grazie alla preziosa collaborazione delle insegnanti di religione e di Pax Christi, fino a metà aprile.

Il dibattito, seguito alle domande, provocazioni o alla visione di alcuni brani di film («No man’s Land», «Viaggio a Kandahar», «Romero»), è stato ogni volta animato e fruttuoso, arricchito dalle tante piccole e significative testimonianze che i giovani hanno portato come contributo personale nella discussione.

Da parte di tutti gli intervenuti, studenti, insegnanti, relatori e rappresentanti della Caritas locale, si coglie la volontà di non far morire queste iniziative, ma anzi a trovare forme nuove di continuità verso «un’educazione permanente», che produca segni tangibili e visibili di impegno e di speranza.

A tale proposito, le proposte e le provocazioni emerse possano essere recuperate nei piani individuali di progettazione scolastica per l’anno prossimo, nell’intento di coinvolgere un numero maggiore di insegnanti e studenti.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 25.5.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 20 giorni, 21 ore, 7 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it