CIRCONDARIO: APPROVATO BILANCIO 2003

A gentile richiesta pubblichiamo:

L’Assemblea del Circondario della Val di Cornia, composta dai sindaci della zona e da tre consiglieri in rappresentanza di ogni Comune, ha approvato a maggioranza il Bilancio 2003 (contrari i consiglieri del Centro-destra Foti, Nannelli e Rafanelli, astenuto il consigliere di Rifondazione Comunista Giannoni).

Tra le iniziative finanziate con il bilancio di quest’anno ci sono fra l’altro i corsi di formazione professionale, inseriti nel Bando Multimisura dell’Unione europea, l’assunzione delle nuove funzioni associate in materia di catasto, valutazione di impatto ambientale (Via), sistema informatico territoriale (Sit), urbanistica e parchi, sportello unico per le attività produttive, statistica, in modo da riunire sul territorio una serie di funzioni a servizio dei cittadini. In contemporanea, nel 2003, verranno portate avanti una serie di iniziative in materia di lavoro, attraverso l’attivazione di un nuovo sistema di gestione del servizio (Idol), di urbanistica, grazie all’avvio concreto del Piano Strutturale della Val di Cornia.

In campo ambientale il Circondario intende avviare la Redazione del primo Stato dell’Ambiente locale tramite il Forum locale di Agenda 21 che sta individuando gli indicatori. Nell’ambito dell’intesa firmata ad ottobre 2002 con la Regione Toscana il Circondario intende attivare una serie di azioni in materia di piano energetico, erosione costiera, subsidenza, risorsa idrica. Particolare impegno sarà riposto poi nel campo dei parchi.

Per quanto riguarda lo sviluppo economico il Circondario intende continuare l’esperienza del Patto Territoriale (giunto al terzo anno), mentre saranno attivati nuovi strumenti di sviluppo e finanziamento.
Per l’agricoltura si intende potenziare l’Ufficio Agricoltura di Venturina e procedere all’attivazione di nuovi marchi Igp e Dop.

Un impegno trasversale riguarderà infine le nuove tecnologie, sia sul piano delle infrastrutture telematiche che su quello dei servizi on-line.

Per quanto riguarda la cultura il Circondario continuerà a sostenere l’iniziativa di “Portofranco” e tutte le attività realizzate nel 2002. Viene confermata l’intenzione di procedere ad un piano culturale d’area generale per la Val di Cornia, oltre ad iniziative per la cooperazione decentrata.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 3.4.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    1 mese, 15 giorni, 23 ore, 29 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it