EMERGENCY AL CONVEGNO DI SAN VINCENZO SULLA PACE

Venerdi 28 marzo il giornalista Vauro Senesi e Teresa Sarti Strada di Emergency al Convegno del Comune di San Vincenzo sulla Pace.

Venerdi 28 marzo, alle ore 15 al Palazzo della Cultura (Sala Consiliare) il Comune di San Vincenzo si terrà un Convegno di grande attualità “Pace: una valore Universale”. Interverranno Vauro Senesi, giornalista de Il Manifesto, Teresa Sarti Strada di Emergency, Stefano Marini, vice presidente nazionale “Enti Locali per la Pace”, Flavio Lotti, portavoce nazionale del Tavolo per la Pace, Massimo Toschi, della Regione Toscana.

Ad aprire l’incontro il Sindaco di San Vincenzo Carlo Roventini, a coordinarlo l’assessore Paolo Corzani.

L’iniziativa si pone l’obiettivo di informare i cittadini sulla guerra in Iraq, sulle ragioni del Movimento pacifista di opposizione all’azione militare anglo-americana, per favorire la diffusione di una cultura di pace, solidarietà e piena affermazione dei diritti umani.

Sarà poi l’occasione per promuovere la costituzione del Coordinamento degli Enti Locali per la pace della provincia di Livorno.
Infatti il Comune di San Vincenzo ha aderito al Coordinamento Nazionale e l’assessore Paolo Corzani, nel corso dell’ultimo incontro nazionale di Napoli, ha assunto l’impegno di sollecitare i Comuni della provincia di Livorno a fare altrettanto e a “mettersi in rete”, con precisi atti amministrativi, impegni, iniziative.

“Il nostro punto di riferimento è l’art 11 della Costituzione Italiana – ricorda Corzani – dove è chiaro e netto il ripudio della guerra come strumento di soluzione delle controversie politiche. Perciò la guerra all’Iraq è illegale e crea un pericolosissimo precedente, oltre ad aver messo in crisi l’ONU, l’Unione Europea e la Nato.”

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 26.3.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    4 mesi, 17 giorni, 4 ore, 3 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it