PIOMBINO E’ LA TAPPA FINALE DEL GIROVELA 2003

La città di Piombino parteciperà, per il terzo anno consecutivo, alla più famosa competizione velistica italiana e lo farà avendo riconquistato l’ambito ruolo di sede della tappa finale e match race, già avuto nell’edizione 2001.

La manifestazione, che toccherà dieci città italiane in un periplo da est verso ovest, partirà da Trieste il 27 giugno e si concluderà a Piombino il 27 luglio.

Si realizza così l’auspicio che lo stesso Ricci aveva formulato tre anni fa, in occasione della prima partecipazione piombinese al GiroVela, che la presenza della città alla Regata non fosse un’avventura isolata, ma un appuntamento consolidato.

Le ragioni di questo successo sono da ricondurre equamente all’ottima performance che gli organizzatori pubblici e privati hanno saputo mettere in campo nelle esperienze precedenti, alla caratteristiche ambientali della costa e del mare piombinese (giudicato dagli addetti campo di gara ideale), alla bellezza di piazza Bovio (palcoscenico privilegiato per seguire le regate), alle strutture e supporti tecnico-logistici garantiti dal porto turistico di Salivoli e, non ultime, la simpatia che il patron della manifestazione, l’ormai celeberrimo Cino Ricci, nutre per Piombino.

La notizia è stata confermata nel corso della riunione che si è svolta il 21 febbraio presso il Palazzo Comunale tra rappresentanti dell’amministrazione comunale, dello YC Marina di Salivoli, della Cooperativa L’Ormeggio e del Comitato Festeggiamenti.

Per il momento si sa che l’evento sarà seguito dalla RAI, oltre che dalla Gazzetta dello Sport e da altre testate giornalistiche nazionali, ed è in programma per la serata conclusiva uno spettacolo con i cabarettisti Paolo e Pippo Santanastaso e la subrette Pamela Prati.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 22.2.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    1 mese, 15 giorni, 23 ore, 25 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it