‘LUCE E PITTURA’ A LIVORNO

Una grande rassegna d’arte italiana al Museo Fattori di Livorno.

Luce e pittura in Italia. 1850-1914 è il titolo della mostra che resterà aperta fino al 4 maggio al Museo civico “Giovanni Fattori” di Livorno. La rassegna, curata da Renato Miracco, rappresenta per l’intero territorio provinciale un’occasione unica per ammirare 176 opere (oli su tela e cartone, pastelli e acquarelli su carta) provenienti da alcune delle più importanti istituzioni museali italiane (Civiche Raccolte d’Arte di Castello Sforzesco di Milano, Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Firenze, Museo Civico Casa Cavassa di Saluzzo, Estorick Collection of Modern Italian Art di Londra, Museo d’Arte Moderna di Trento e Rovereto, Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi di Piacenza).

La raccolta illustra il tema della luce nel quadro, attraverso le diverse interpretazioni dei principali artisti italiani tra la metà dell’Ottocento e l’inizio del Novecento: tra questi, De Nittis, Cremona, Signorini, Novellini, Boccioni, Sironi e molti altri.

L’iniziativa, promossa dal Ministero degli Affari Esteri e dalla Fondazione Cassa di Risparmi di Livorno, è stata segnalata dal Comune di Livorno (Ufficio Informazioni e Rapporti con i Cittadini) con l’intento di partecipare questo particolare evento al maggior numero di interessati.

Print Friendly
Scritto da il 13.2.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    tra 3 giorni, 20 ore, 25 minute

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it