SOCIALFORUM: LA VAL DI CORNIA VUOLE LA PACE

Volentieri pubblichiamo:

C’è una convinzione che si sta radicando nel nostro territorio, è una volontà senza etichette, senza padroni, è la forza di un’azione, di una passion; è la costruzione della pace. È un semplice gesto di coscienza civile e di impegno personale, segno di un dissenso diffuso verso quella guerra globale permanente e preventiva che ci vogliono propinare come giusta ed inevitabile.

È la forza dell’arcobaleno della pace che coinvolge e che contamina, che semina speranza per un futuro di PACE. Tramite il semplice gesto di stendere fuori dalla finestra o dal proprio balcone la bandiera della pace molti singoli cittadini e associazioni hanno dato un’efficacia comunicativa e creativa ad un sentimento diffuso di no alla guerra; un “no senza se e senza ma” come è stato detto anche al Social Forum Europeo di Firenze.

Siamo convinti che è proprio dall’impegno personale, dalla contaminazione di percorsi e pensieri diversi dalla paziente costruzione quotidiana di un’altemativa possibile che può nascere e crescere con forza un movimento di persone coscienti e consapevoli della propria importanza e del proprio valore per la difesa dei diritti di tutti i cittadini del mondo.
La pace è sicuramente il primo di questi diritti per tutti gli uomini.

Richiedere quindi di compiere un gesto di sensibilizzazione verso chi ci è più vicino, come è quello di stendere una bandiera della pace dal balcone dì casa, altro non è che una richiesta di attivazione e di risveglio della coscienza civile di ognuno d noi anche per questo che il Social Forum di Piombino ha aderito alla campagna nazionale Bandiere di Pace da ogni balcone già dal 1 Novembre quando ha organizzato in piazza Cappelletti l’iniziativa dal tema “la guerra non ha mai senso perché non porta con se alcun tipo d vittoria”.

Invitiamo tutta al cittadinanza a continuare con la mobilitazione per la pace affiggendo le bandiere della pace, che possono essere prenotate presso la Bottega del Commercio Equo e Solidale in piazza della Costituzione n°5, ma anche lenzuola e strisce bianche dai balconi, finestre, borse, biciclette, auto ecc..

Invitiamo inoltre a partecipare alla manifestazione a Roma il 15 Febbraio per gridare il nostro no alla guerra `senza se e senza ma”, prenotando un posto sul treno speciale o sugli autobus presso la sede della CGIL (0565.26001), di Rifondazione (0565.37002), di Samarcanda (0565.226204), dell’ARCI (0565.221310) e alla Bottega del Commercio Equo, Per qualsiasi informazione è’ comunque possibile contattare il Piombino Social Forum anche via email a: piombinosocialforum@yahoo.it

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 31.1.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata quella di vero inizio della crisi economica di Piombino. Da allora sono passati solo
    5 mesi, 12 giorni, 22 ore, 2 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it