‘PRIMA PAGINA’ IL 31 GENNAIO AL TEATRO CONCORDI

Prosegue venerdì 31 gennaio la Stagione teatrale del Teatro dei Concordi di Campiglia Marittima.
In scena una divertente e graffiante indagine sul mondo della stampa, basata sul sensazionalismo, l’orgoglio e la vanità di una categoria spesso disposta a tutto pur di uscire in edizione straordinaria.

La commedia, ricca di gag e di situazioni comiche, e’ anche una coraggiosa denuncia sui limiti del diritto di cronaca e sull’assurdità della pena di morte. In sintesi questo è lo spirito che anima “Prima pagina” di Ben Hecht e Charles Mac Arthur, interpretata da Nino Castelnuovo e Pietro Longhi, già consacrata al successo da tre pellicole cinematografiche tra cui il film omonimo firmato da Billy Wilder con Jack Lemmon e Walter Matthau.
Due personaggi così ricchi di furbizia e simpatia da restare a lungo nel cuore della gente.
Il direttore dell’Examiner decide che il suo reporter Hildy è troppo importante per il giornale e non esita a mandargli a monte il matrimonio per trattenerlo e affidargli la cronaca scottante di una probabile condanna a morte.
Un amaro e sottile senso dell’umorismo pervade la commedia che è anche una coraggiosa denuncia sui limiti del diritto di cronaca e sulla assurdità della pena di morte.
La forza dell’impianto sta proprio nella lucida alternanza di situazioni assolutamente comiche e imprevedibili, con visioni ferocemente realistiche di una stampa connivente e di un politico marciume che non esita a sacrificare la vita di un uomo alla sua sete di potere.

Per informazioni, prenotazioni e acquisto dei biglietti è possibile rivolgersi al botteghino del Teatro (tel. 0565 837028) nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e giovedì 30 e venerdì 31 gennaio dalle 17 alle 19.

Il prezzo dei biglietti è di € 17 nei primi posti, € 14,50 nei secondi posti, € 12,00 nei ridotti riservati agli studenti fino a 26 anni e agli anziani oltre i 65 anni.

Print Friendly
Scritto da il 26.1.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    tra 2 giorni, 18 ore, 34 minute

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it