SEMISINGLE: VIVERE NE DA SOLO NE IN COPPIA.

Tratto da “Moscacieca.it” del gennaio 2003
Nè soli nè insieme: non sono fidanzati nè single, nè tantomento sposati.
Per scelta o per necessità, sono sempre di più gli italiani che scelgono di vivere una vita di coppia a metà.

Nè fidanzata nè single. La situazione di “semisingle” è sempre più frequente tra le donne italiane. Per scelta o per necessità, perché vogliono sentirsi più libere o perché si innamorano di un partner perennemente indeciso. C’è dunque chi questa condizione la cerca e la vive con serenità, e chi invece la subisce e la vive con tormento.

Leggi Tutto…


La semisingle è di solito la tipica donna in carriera che antepone a qualsiasi sentimento o valore il suo lavoro e preferisce avere una situazione sentimentale confusa ma un contesto professionale soddisfacente. Le sue ragioni si ritrovano nella filosofia di vita di Cecilia, archittetto 34enne.
La vita di una donna non può avere come fulcro la vita di coppia, ma la realizzazione di se stessa. Se c’è un grande affinità di interessi con il proprio compagno allora il rapporto è solido, ma se le passioni di entrambi sono molto diverse, venirsi incontro è difficile perché implica troppe rinunce. Però se questa persona ti piace, allora crei questo rapporto un po’ anomalo”.

La donna che vive più serenamente questa condizione è di solito quella che si è lasciata alle spalle una lunga relazione o un matrimonio, a cui ormai un rapporto di coppia tradizionale sta stretto. Spesso appartengono a questo gruppo donne che per scelta incappano volontariamente in una relazione con un uomo già impegnato sentimentalmente, o che vive lontano, in modo da non essere troppo coinvolte.
“Ho impiegato tanto tempo a riprendermi dal mio divorzio – dichiara Sandra, 37 anni, insegnante – Poi ho incontrato Michele con cui ho avuto una storia breve ma molto intensa, un po’ sullo stile Intimacy (il film di Patrice Chereau ndr) che è finita per volere di entrambi. Di quella relazione ho solo bei ricordi e ne ho tratto una grande energia. Così ho deciso consapevolmente di vivere delle relazioni così, senza troppi pensieri. E se dovessi incontrare il grande amore della mia vita forse cambierò idea”.

Molte patiscono i problemi e le complicazioni di carattere pratico del vivere da sole. “In realtà vivo sola a giorni alterni – ammette Chiara, avvocato – Un po’ da me e un po’ da lui. A parte la scomodità di doversi spostare perennemente con una borsa da viaggio, quello che mi crea più problemi sono tutti quei piccoli lavoretti che io sono assolutamente incapace di portare avanti da sola, per pigrizia o per impossibilità”.

Un tempo la condizione di semisingle era prerogativa delle amanti di uomini sposati. Ancora oggi sono molte le donne che subiscono questa situazione drammaticamente, come nel caso di Elisa, giovane consulente finanziario: “Mi sono messa con Paolo un anno fa. E’ tutto perfetto tra di noi, ma a volte mi chiedo se vivendo insieme sarebbe la stessa cosa. Vorrei vivere con lui una relazione fatta anche di routine e piccole cose e non solo di incontri fugaci, seppur bellissimi. La cosa brutta è che io mi sento sempre più svuotata e lui invece sembra rinvigorire”.

DI
LA TUA NEL FORUM

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 12.1.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    1 mese, 20 giorni, 12 ore, 6 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it