NASCE UN ASSOCIAZIONE PER APPASSIONATI DI FUNGHI

da “IL TIRRENO” del 02-01-03
PIOMBINO. Conclusa la stagione autunno-invernale con buoni risultati in generale per quanto riguarda la raccolta di funghi, l’attivo Gruppo micologico del Circolo aziendale «La Magona d’Italia» si è ufficialmente costituito in «Associazione micologica piombinese». La sede è in via Pietro Gori 51/a a Piombino.

Per il secondo anno consecutivo gli appassionati soci di questa realtà naturalistica sul territorio hanno realizzato una importante mostra di funghi dal vero che ha ottenuto lusinghieri apprezzamenti e richiamato molti visitatori.
Prima di dare inizio all’attività 2003 nella prossima primavera organizzando il tradizionale corso di micologia tenuto come sempre dall’esperto Ivano Mazzolai, la nuova «Associazione micologica piombinese» ha deciso di aprire la sua stagione 2003 con un corso di botanica che si svolgerà in questi primi mesi a partire dal prossimo 24 gennaio.

Uno degli obiettivi dell’iniziativa è approfondire il legame tra i sistemi vegetazionali presenti nel nostro territorio (in particolare macchia mediterranea, pineta, boschi collinari di latifoglie) e i funghi a essi correlati. Secondo appuntamento poi il corso sui numerosi funghi che nascono nel periodo primaverile. Le lezioni del corso di botanica saranno tenute da Angela Cecchini guida ambientale ed escursionistica, micologa laureanda in scienze naturali.

Il corso inizierà il 24 gennaio alle 21 e si articolerà in 5 appuntamenti sempre di venerdì. Nell’occasione si aprirà anche il tesseramento 2003. Per informazioni rivolgersi al bar del Circolo aziendale «La Magona d’Italia» oppure telefonare allo 0565/22.42.50.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 2.1.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 18 giorni, 23 ore, 19 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it