IL CIPE APPROVA IL PROGRAMMA QUADRO DI SVILUPPO ITALIA.

Confermata e rafforzata la missione del Gruppo Sviluppo Italia come agenzia nazionale per la promozione dello sviluppo e della coesione economica del Paese.

(Roma, 19 dicembre 2002)
Questa mattina il CIPE ha approvato il programma quadro 2002-2004 di Sviluppo Italia finalizzato all’avvio delle azioni e degli indirizzi programmatici, previsti nel DPEF 2003-2006, che confermano e rafforzano la missione del Gruppo Sviluppo Italia come agenzia nazionale per la promozione dello sviluppo e della coesione economica del Paese.

Il CIPE ha destinato al finanziamento del programma quadro, un contributo pari a 70 milioni di euro. A tale importo si aggiungono risorse disposte da Sviluppo Italia a valersi su finanza propria.

Leggi Tutto…

A margine della seduta odierna del CIPE, si è svolto un incontro tra il Ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, il Viceministro dell’Economia, Gianfranco Miccichè e l’Amministratore Delegato di Sviluppo Italia, Massimo Caputi.

Durante l’incontro il Ministro Tremonti ha valutato positivamente le attività in corso e concordato con l’ing.Caputi le azioni future di intervento dell’Agenzia su tutto il territorio nazionale. Il Gruppo Sviluppo Italia infatti allarga il proprio raggio d’azione a tutto il Paese, potendo contare su una capillare rete di società regionali e di incubatori di impresa e sulla operatività della legge 181/89.

Questo strumento, di fondamentale rilevanza per interventi mirati nelle aree di crisi siderurgica, è stato recentemente esteso, attraverso un emendamento della legge Finanziaria, alle aree alluvionate del Centro – Nord e alle aree di crisi industriale del Paese individuate dal CIPE, su proposta del Ministero delle Attività Produttive.

In particolare, la delibera del CIPE ha inteso promuovere la realizzazione di tre linee di intervento, concordate con il Dipartimento delle Politiche di Sviluppo e Coesione presso il Ministero dell’Economia, che saranno dettagliate in Programmi Operativi:

Programma pluriennale di marketing finalizzato all’attrazione degli investimenti nelle aree sottoutilizzate del Paese.

Supporto alle Regioni e alle Province autonome per il miglioramento della capacità e della qualità della committenza pubblica.

Advisoring e supporto tecnico alle Amministrazioni centrali, alle Regioni e alle Province autonome nella fase attuativa degli Studi di Fattibilità.

In relazione al primo punto, il Ministro Tremonti, il Viceministro Miccichè e l’Ing. Caputi, hanno concordato l’avvio di un road show in tutto il Paese e all’estero, per promuovere ed attrarre investimenti a partire da fine febbraio 2003.

Per informazioni:
Ufficio stampa Sviluppo Italia:
ufficiostampa@sviluppoitalia.it

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 20.12.2002. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 21 giorni, 18 ore, 44 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it