PROGETTO MATTEO IN AIUTO DEL BURKINA FASO

Il Circondario della Val di Cornia ha destinato 2000 euro (circa 4 milioni delle vecchie lire) per sostenere il “Progetto Matteo”, presentato a livello locale dal gruppo Shalom di Piombino, che prevede la costruzione di un centro d’accoglienza per oltre 150 bambini orfani e poveri di Gorom Gorom, cittadina del Burkina Faso.

Dopo il Comune di Piombino tutti i Comuni della zona, attraverso il Circondario, hanno deciso di offrire la loro solidarietà per aiutare i piccoli del Burkina Faso, Stato in cui il 58 per cento dei suoi abitanti hanno meno di 20 anni e dove i ragazzini vengono abbandonati, oppure nascono in famiglie totalmente prive di mezzi, dove soffrono la fame e non sono curati, o addirittura vengono maltrattati.

Il centro di Gorom Gorom si propone di aiutare all’inizio una cinquantina di bambini piccolissimi, età compresa fra i pochi mesi ed i 5 anni, e di contribuire a ridurre le sofferenze e la povertà che affligge la popolazione. Il centro infatti vivrà di agricoltura e di pastorizia e coinvolgerà in questo anche la gente del luogo.
Il centro d’accoglienza sarà composto di 10 camere, di alcuni bagni, un magazzino, una sala d’ospedale, una infermeria, un ufficio accettazione. Lo dirigerà del personale specializzato che servirà da stimolo per la popolazione locale. Persone che avranno il compito di aiutare i bambini a vivere una vita più dignitosa.

La solidarietà che arriva dalla Val di Cornia permetterà al gruppo Shalom di realizzare questo centro d’accoglienza e di alleviare le sofferenze di una parte della popolazione del Burkina Faso afflitta da gravi calamità, da povertà e da ignoranza.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 6.12.2002. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata quella di vero inizio della crisi economica di Piombino. Da allora sono passati solo
    5 mesi, 13 giorni, 0 ore, 32 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it