PROGETTO ‘MATTEO’ PER IL BURKINA FASO

Martedì 5 novembre l’associazione Shalom, in collaborazione con il Servizio Politiche Sociali del Comune, organizza un incontro pubblico per la presentazione del Progetto Matteo: in questa occasione, che avrà luogo nella Sala del Consiglio del Palazzo Comunale alle ore 16.30, saranno presentati i risultati finora conseguiti, lo stadio dei lavori, la situazione della raccolta fondi e le nuove iniziative per il raggiungimento dell’obiettivo.
Leggi Tutto…

Ogni anno in Burkina Faso migliaia di bambini vengono abbandonati al loro destino: trovare un luogo di accoglienza equivale a ridare loro una speranza di vita.

L’associazione onlus Shalom è da anni impegnata in progetti di solidarietà, che si concretizzano con adozioni a distanza e nella costruzione di pozzi, ospedali e scuole.

Il gruppo piombinese dell’associazione, costituitosi il 4 giugno scorso, ha dato vita al Progetto Matteo, finalizzato alla realizzazione di una casa-famiglia per l’accoglienza dei bambini abbandonati del Burkina Faso.
Il progetto prende il nome dal giovane studente piombinese, scomparso l’anno scorso “nel sogno di giustizia e di pace”, ed intende raccoglierne l’eredità dando nuove opportunità di vita a chi non ha futuro, sopraffatto da fame e sete, malattie e violenze, superstizioni e soprusi.

All’iniziativa hanno già aderito numerosi soggetti pubblici e privati della comunità piombinese e sono stati raccolti fondi che consentiranno di iniziare presto la costruzione: “Il cammino intrapreso fino ad ora” – chiariscono gli organizzatori – “è stato percorso con un grande senso di unità, attraverso l’ascolto, la condivisione e quant’altro abbia consentito, con fermezza, di fa avanzare l’idea e di far marciare il progetto che abbiamo deciso di sostenere.
Da parte nostra c’è la necessità, oltre che il piacere, di parlare con coloro che si sentono interessati a questa nuova esperienza, capace di unire la testimonianza ai fatti”.

Print Friendly
Scritto da il 4.11.2002. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA ALLA PRIMA COLATA AFERPI?

    Il 30 Aprile 2016 il presidente di Cevital Issad Rebrab ha annunciato che entro 28 mesi ci sarà la prima colata nella nuova e moderna acciaieria dentro lo stabilimento Aferpi di Piombino.
    Questo importante evento si realizzara quindi

    tra 16 mesi, 3 giorni, 18 ore, 43 minute

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it