SERVIZIO CIVILE FEMMINILE: INIZIANO LE CHIAMATE

Nel 2002 anche il “gentil sesso” può svolgere il SERVIZIO CIVILE NAZIONALE cioè l’equivalente dell’obiettore di coscienza maschile.

Offrire il proprio tempo libero dietro naturalmente ad un compenso economico stabilito in € 355,73 netti al mese per un totale di ore 25 a settimana per la durata di 12 mesi.
In breve si tratta di dedicarsi a trasporto sanitario ordinari e di emergenza ( servizi su autoambulanze),aiuto ad anziani,portatori di handicap ed altro.
Vi possono accedere tutte le ragazze dai 18 ai 26 anni.

Per maggiori informazioni telefonare a :
PUBBLICA ASSISTENZA PIOMBINO
dal lunedì al venerdì dalle ore 9-21,30 e delle ore 16-18;
telefono 0565-225150
E-mail: miwesa@tin.it

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 25.6.2002. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 21 giorni, 22 ore, 23 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it