SVILUPPO SOSTENIBILE NEL MONDO: PREOCCUPAZIONE DEL WWF

da “Elba news” del 13/06/02

Tra qualche mese ci sarà a Johannesburg, in Sudafrica, un importante summit mondiale sullo sviluppo sostenibile ma i presupposti non sembrano buoni. Come al solito infatti alcune grandi nazioni del pianeta pensano più ai loro interessi economici che al bene dell’umanità

“Il WWF è seriamente preoccupato per il successo del Summit sullo Sviluppo Sostenibile di Johannesburg perché il conflitto e il disinteresse sono palesi, le Nazioni e i diversi blocchi perseguono i loro stretti interessi, e a farne le spese sono i poveri e il futuro del pianeta”.
Leggi Tutto…


E’ questo il commento dell’associazione ambientalista alla chiusura, a Bali in Indonesia, dell’incontro preparatorio finale per il Summit Mondiale sullo Sviluppo Sostenibile (WSSD) che si terrà Johannesburg (Sud Africa) dal 26 agosto al 4 settembre.

“Questo incontro avrebbe potuto essere un passo avanti verso un mondo migliore: al contrario i Governi non hanno mostrato capacità di leadership né idealità”, ha detto Kim Carstensen, Capo della Delegazione WWF alla preconferenza di Bali.

In particolare, Stati Uniti, Australia e Canada hanno usato dei metodi da mercato delle vacche. I blocchi delle nazioni ricche hanno letteralmente tiranneggiato i negoziati, in un modo che raramente si è visto usare nelle trattative internazionali, così come raramente si è visto un così scarso risultato prodotto.

Sulla via per Johannesburg, il WWF invita i Paesi industrializzati a riesaminare il loro modo di agire e a intraprendere azioni concrete sulle questioni chiave, a cominciare dall’accesso all’acqua e all’energia. C’e’ il bisogno urgente di indirizzarsi verso energie pulite e disponibili anche per i paesi poveri, e assicurare loro l’accesso all’acqua pulita attraverso una corretta gestione dei bacini fluviali. Johannesburg potrebbe ancora diventare un successo.

Da ora ad Agosto, quando i Capi di Stato si incontreranno in Sud Africa, i Governi hanno il tempo di dimostrare la volontà politica di mettersi d’accordo su obiettivi e azioni concrete che porteranno beneficio sia all’ambiente che ai poveri del Pianeta. Il WWF invita il Governo degli Stati Uniti a interrompere la sua tattica ostruzionistica e l’Unione Europea a battersi davvero per quello in cui dice di credere, per esempio l’eliminazione dei sussidi perversi.

“In conclusione di questo meeting – ha detto Gianfranco Bologna, portavoce del WWF Italia – i negoziatori dovrebbero dare uno sguardo alle foto dei loro figli e e dei loro nipotini che probabilmente hanno nel portafoglio. I giovani di oggi saranno quelli che dovranno giudicare se si è agito davvero per porre fine alla povertà e salvaguardare il nostro fragile Pianeta.
A Johannesburg i Governi devono dimostrare reale capacità di leadership, prendere il futuro del Pianeta nelle loro mani e fare in modo che le future generazioni traggano beneficio dai loro sforzi”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 14.6.2002. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    1 mese, 23 giorni, 4 ore, 35 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it