SVILUPPO SOSTENIBILE NEL MONDO: PREOCCUPAZIONE DEL WWF

da “Elba news” del 13/06/02

Tra qualche mese ci sarà a Johannesburg, in Sudafrica, un importante summit mondiale sullo sviluppo sostenibile ma i presupposti non sembrano buoni. Come al solito infatti alcune grandi nazioni del pianeta pensano più ai loro interessi economici che al bene dell’umanità

“Il WWF è seriamente preoccupato per il successo del Summit sullo Sviluppo Sostenibile di Johannesburg perché il conflitto e il disinteresse sono palesi, le Nazioni e i diversi blocchi perseguono i loro stretti interessi, e a farne le spese sono i poveri e il futuro del pianeta”.
Leggi Tutto…


E’ questo il commento dell’associazione ambientalista alla chiusura, a Bali in Indonesia, dell’incontro preparatorio finale per il Summit Mondiale sullo Sviluppo Sostenibile (WSSD) che si terrà Johannesburg (Sud Africa) dal 26 agosto al 4 settembre.

“Questo incontro avrebbe potuto essere un passo avanti verso un mondo migliore: al contrario i Governi non hanno mostrato capacità di leadership né idealità”, ha detto Kim Carstensen, Capo della Delegazione WWF alla preconferenza di Bali.

In particolare, Stati Uniti, Australia e Canada hanno usato dei metodi da mercato delle vacche. I blocchi delle nazioni ricche hanno letteralmente tiranneggiato i negoziati, in un modo che raramente si è visto usare nelle trattative internazionali, così come raramente si è visto un così scarso risultato prodotto.

Sulla via per Johannesburg, il WWF invita i Paesi industrializzati a riesaminare il loro modo di agire e a intraprendere azioni concrete sulle questioni chiave, a cominciare dall’accesso all’acqua e all’energia. C’e’ il bisogno urgente di indirizzarsi verso energie pulite e disponibili anche per i paesi poveri, e assicurare loro l’accesso all’acqua pulita attraverso una corretta gestione dei bacini fluviali. Johannesburg potrebbe ancora diventare un successo.

Da ora ad Agosto, quando i Capi di Stato si incontreranno in Sud Africa, i Governi hanno il tempo di dimostrare la volontà politica di mettersi d’accordo su obiettivi e azioni concrete che porteranno beneficio sia all’ambiente che ai poveri del Pianeta. Il WWF invita il Governo degli Stati Uniti a interrompere la sua tattica ostruzionistica e l’Unione Europea a battersi davvero per quello in cui dice di credere, per esempio l’eliminazione dei sussidi perversi.

“In conclusione di questo meeting – ha detto Gianfranco Bologna, portavoce del WWF Italia – i negoziatori dovrebbero dare uno sguardo alle foto dei loro figli e e dei loro nipotini che probabilmente hanno nel portafoglio. I giovani di oggi saranno quelli che dovranno giudicare se si è agito davvero per porre fine alla povertà e salvaguardare il nostro fragile Pianeta.
A Johannesburg i Governi devono dimostrare reale capacità di leadership, prendere il futuro del Pianeta nelle loro mani e fare in modo che le future generazioni traggano beneficio dai loro sforzi”.

Print Friendly
Scritto da il 14.6.2002. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    tra 6 giorni, 17 ore, 0 minute

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it