CIPE: 23 MILIONI DI EURO PER I PRESTITI D’ONORE

COMUNICATO STAMPA SVILUPPO ITALIA(Roma, 6 giugno 2002)

Il Governo ha stanziato d’urgenza 23 milioni di Euro per il finanziamento dei Prestiti d’Onore.
Il CIPE oggi, su proposta del Vice Ministro dell’Economia Miccichè, ha stanziato la somma per far fronte al finanziamento dei disoccupati che in questi giorni stavano terminando i corsi di orientamento e formazione propedeutici per l’accesso alla misura agevolativa.
Si tratta di oltre 1700 persone, molte delle quali, se in regola con gli ultimi requisiti post corso, avranno diritto al Prestito d’Onore.
Nel frattempo il Governo sta esaminando le proposte di Sviluppo Italia per far fronte alle esigenze dello strumento di incentivazione, dopo che è emerso che nel 2001 sono state impegnate risorse eccedenti le disponibilità finanziarie.
Sviluppo Italia nei giorni scorsi ha già anticipato al Ministro dell’Economia le linee del Piano di rilancio delle misure per l’autoimpiego che sarà presentato dopo l’approvazione del bilancio 2001 prevista a metà giugno.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 7.6.2002. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 21 giorni, 22 ore, 29 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it