VINI: ”GUALDO DEL RE” VINCE LA ”SELEZIONE DEL SINDACO”

E’ stato reso noto il risultato della “Selezione del Sindaco”, il concorso internazionale promosso dall’Associazione Nazionale Città del Vino, patrocinato dall’O.I.V. (Office Internationale du Vin) e riservato a Vini di qualità presentati congiuntamente da Comuni e da aziende operanti sui loro territori.
Si sono distinti 82 Comuni (tra cui Suvereto) sui circa 180 partecipanti, e tra i vini premiati c’è il Gualdo del Re 2000, prodotto dall’omonima azienda di Teresa e Nico Rossi a Suvereto (unica selezionata in Val di Cornia e tra le poche toscane), che insieme ad altre cinque aziende suveretane aveva risposto all’invito del sindaco Rossano Pazzagli per la partecipazione al concorso.
Le valutazioni si sono svolte presso l’Enoteca Italiana di Siena tramite apposite commissioni internazionali, mentre l’annuncio ufficiale dei vincitori sarà dato ad Avellino il prossimo 31 maggio in occasione della Assemblea Nazionale delle Città del Vino, alla quale parteciperanno anche il Sindaco Pazzagli e l’Assessore all’agricoltura del comune di Suvereto Andrea Boesini.
“Si tratta di un ulteriore inserimento di Suvereto e dei suoi vini in un circuito ampio e qualificato – ha dichiarato il sindaco – cosa che fa bene a tutta la nostra Doc e al territorio. Mi congratulo con Gualdo del Re e ringrazio tutte le altre aziende partecipanti, dandogli appuntamento alla prossima edizione.”
Per i vini selezionati comincerà ora la seconda fase prevista dal Regolamento del concorso:
il Gualdo del Re potrà fregiarsi della distinzione “Selezione del sindaco del Comune di Suvereto anno 2002”; sarà promosso con strumenti tradizionali e via internet con modalità e-commerce, e le bottiglie saranno ospitate presso l’Enoteca Italiana.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 26.5.2002. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    1 mese, 16 giorni, 23 ore, 15 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it