“TELEFONO AZZURRO-ROSA” IN VAL DI CORNIA

E’ nato in Val di Cornia «Telefono Azzurro Rosa». La presentazione ufficiale è avvenuta durante il convegno sull’infanzia e adolescenza che si è tenuto al Phalesia sabato.
La sua storia:
Questa associazione di volontariato nasce nel 1988 per iniziativa del sindacato di Polizia di Brescia che ha lo scopo di prevenire l’abuso all’infanzia, ai minori e alle donne.
A presentarlo è stato il vicequestore del Commissariato di Polizia di Piombino Vincenzo Colombi.
«Proprio l’Associazione Telefono Azzurro Rosa ha sollecitato questo dibattito. Le forze di polizia femminile rivendicano infatti questa particolare attenzione che fin dal 1932 le agenti donne hanno avuto nei confronti dell’infanzia e dei problemi legati al mondo femminile. Poi dopo il 1981, dopo la riforma, i funzionari di polizia donne hanno sentito nuovamente questa esigenza, hanno ritenuto di dover tornare a confrontarsi con queste tematiche che erano state istituzionali fino a qualche anno prima» ha spiegato il commissario Colombi.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 12.5.2002. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    6 mesi, 16 giorni, 8 ore, 16 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it