PRESTITO D’ONORE: SVILUPPO ITALIA VERIFICA I FONDI DISPONIBILI

COMUNICATO STAMPA (Roma, 8 maggio 2002)

In relazione alle notizie riportate oggi da alcuni media, riguardo la sospensione delle attività di formazione propedeutiche alla concessione dei prestiti d’onore, Sviluppo Italia ritiene di dover sospendere i corsi fino a fine mese per procedere ad una puntuale ricognizione delle risorse finanziarie già impegnate e di quelle impegnabili in futuro.
Come noto, il prestito d’onore è uno strumento che ha prodotto risultati importanti sul fronte dell’occupazione, anche per la semplicità d’accesso alle agevolazioni: 160 mila le domande presentate fino a febbraio 2002, con 34 mila progetti approvati e circa 42.700 nuovi occupati.

Proprio in considerazione della validità dello strumento, è indispensabile analizzare le reali disponibilità finanziarie per il futuro al fine di non generare illusioni nei disoccupati che aspirano ad accedere ai finanziamenti per il lavoro autonomo.

E’ necessario prima di tutto verificare con attenzione i reali impegni assunti fino al 31/12/2001 e quanto già assorbito delle risorse finanziarie disponibili, pur avendo il Governo stanziato nella Finanziaria 2002 circa 1000 miliardi di lire (516.500 milioni di Euro) proprio per il Prestito d’Onore.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 9.5.2002. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata quella di vero inizio della crisi economica di Piombino. Da allora sono passati solo
    5 mesi, 13 giorni, 0 ore, 43 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it