IL SOCIAL FORUM EUROPEO PROBABILMENTE A FIRENZE

Il Social forum europeo si terrà a Firenze: lo ha confermato oggi uno dei membri del gruppo di contatto nazionale del movimento, Bruno Palladino, in una conferenza stampa in consiglio regionale. La ratifica della scelta, nel corso del seminario nazionale del 21 aprile a Firenze, ha spiegato Palladino, “è un atto formale”.
Il gruppo di contatto, deputato alla preparazione del meeting, ha indicato nella Fortezza da Basso la “sede ideale” dove organizzare le centinaia di iniziative che caratterizzeranno le quattro giornate di incontro, a novembre, con data ancora da decidere.
In quei giorni – è stato detto – è previsto l’ afflusso di circa 8 mila persone.
Ma la scelta è stata effettuata senza interpellare ne le istituzioni locali, ne la cittadinanza.
Tu cosa ne pensi? E una cosa positiva che la nostra regione ospiti un evento così importante oppure potrebbero aumentare i rischi di attentati e attivandalici nel capoluogo regionale?

Di la tua nel FORUM.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 15.4.2002. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 17 giorni, 23 ore, 50 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it