XII SETTIMANA SCIENTIFICA: ”LE OFFICINE DEL RAME E DEL FERRO”. 2000 ANNI DI ST

Sabato e domenica, in occasione della XII Settimana della Cultura scientifica, la Parchi Val di Cornia propone laboratori archeologici sperimentali, sarà possibile così riscoprire, con percorsi attrezzati e guide preparate, la storia di questo territorio attraverso i suoi Parchi e Musei.
La metallurgia fa parte della storia della ex città fabbrica di Piombino e riscoprire tutte le tappe che conducono con un’incredibile continuità fino ad oggi, è un interessante tuffo nel passato.
Nei laboratori all’aperto di archeologia sperimentale dei parchi archeologici, in ambientazioni fedelmente ricostruite, operatori specializzati riattiveranno le fucine per la realizzazione delle asce dell’Età del Bronzo, questo accadrà nel Parco di Baratti e Populonia e riaccenderanno i forni da rame e riapriranno la bottega del fabbro come nel Medioevo, nel Parco di San Silvestro a Campiglia Marittima.
Sabato 13 aprile nel Parco archeologico di Baratti e Populonia la giornata sarà dedicata alle «Fucine dell’età del berinzo», domenica 14, al Parco archeominerario di San Silvestro invece si parlerà di «Forni da rame e bottega del fabbro».
Per tutte le informazioni e per prenotare è possibile contattare la Parchi allo 0565 226445, allo 0565 29002, 0565 838680 o inviare un’e-mail a:
promo@parchivaldicornia.it.

Print Friendly
Scritto da il 11.4.2002. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA ALLA PRIMA COLATA AFERPI?

    Il 30 Aprile 2016 il presidente di Cevital Issad Rebrab ha annunciato che entro 28 mesi ci sarà la prima colata nella nuova e moderna acciaieria dentro lo stabilimento Aferpi di Piombino.
    Questo importante evento si realizzara quindi

    tra 15 mesi, 7 giorni, 19 ore, 54 minute

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it