ENERGIA: ON. VIANELLO, “CALENDA E RENZI HANNO RAGGIUNTO L’APICE DELL’IGNORANZA”

L’Onorevole Giovanni VIanello

Roma – Pubblichiamo una nota dell’On. Vianello (Alternativa) su un recente “spot elettorale” della lista “Calenda” sulla rapida realizzazione di Rigassificatori in Italia. Al termine dell’articolo, scaricabili, pubblichiamo anche le osservazioni che il deputato ha presentato per l’istallazione dell’impianto da mettere in banchina nel porto di Piombino.

«Scrivono – inizia Giovanni Vianello – che i rigassificatori servono per l’indipendenza energetica del Paese…. Non c’è che dire le min**iate che scrivono equivalgono alle sparate di Berlusconi che a differenza dei due ex piddini almeno è giustificato da un’età molto avanzata con la quale bisogna avere pazienza e assecondare senza contraddire… d’altra parte un giorno diventeremo tutti molto anziani e perderemo lucidità nelle analisi e nelle dichiarazioni. Ma Renzi e Calenda che hanno un’età che in teoria un barlume di lucidità ancora dovrebbero averlo, sono riusciti a spararla molto grossa e ovviamente dobbiamo commentare!

Perché è una grande fesseria quello che scrivono? Innanzitutto perché puntano su una fonte fossile – il gas metano – per arrivare ad una indipendenza energetica. Giova ricordare ai due poveri sprovveduti che non solo il gas, in quanto fonte fossile, è una risorsa finita che prima o poi finirà (e quindi non potrà essere mai una misura duratura nel tempo) ma poi perché l’Italia non ha riserve di gas tali da poter soddisfare una indipendenza energetica. Infatti a fronte di un consumo annuo italiano che si aggira mediamente sui 70 miliardi di mc le riserve accertate italiane si aggirano intorno a 39 miliardi di mc, quindi insufficienti per garantire una indipendenza energetica.

Per cui, seguendo le fesserie di Calenda e Renzi saremmo comunque sempre dipendenti dall’importazione di gas dall’estero tra l’altro liquido che costa il 50% in più da quello proveniente dai gasdotti e quindi capite bene che con il gas non potrà mai esserci una indipendenza energetica. […]

Ma poi, seguendo il ragionamento strampalato dei due soggetti pensiamo per assurdo che il gas sia infinito e che si potrà utilizzare anche tra molti decenni…. Bene, loro vorrebbero i Rigassificatori per soddisfare i 70 miliardi annui di gas. Poiché un Rigassificatore come quello che il Governo vorrebbe realizzare a Piombino ha una capacità annua di 5 miliardi di mc annui, e poiché attualmente la capacità di rigassificazione italiana già esistente si aggira su poco più di 15 miliardi di mc, seguendo il loro ragionamento loro dovrebbero realizzarne circa altri 11 con costi (solo di realizzazione) che supererebbero i 10 miliardi di euro (a proposito dove li prendono i soldi?) senza considerare i problemi di dove realizzarli e i rischi connessi.

Insomma, degli incoscienti e pericolosi soggetti che mai nessuno sano di mente si azzarderebbe a votare.

L’unica via per l’indipendenza energetica, lo scrivo per l’ennesima volta è la riqualificazione energetica, le fonti rinnovabili, le Smart grid e gli stoccaggi di energia per evitare le congestioni e l’utilizzo, unicamente dove è sostenibile, dell’idrogeno verde.

Non abboccate – conclude il deputato – alle chiacchiere dei volponi che vedono il popolo italiano come degli imbecilli buoni da spremere come limoni!».

______________________________________________

NEL LINK SOTTOSTANTE LE OSSERVAZIONI PRODOTTE DALL’ONOREVOLE VIANELLO PER L’IMPIANTO NEL PORTO DI PIOMBINO:

Osservazioni rigassificatore On. Giovanni Vianello

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 21.8.2022. Registrato sotto Foto, politica, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    62 mesi, 23 giorni, 22 ore, 26 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it