PIOMBINO: PUBBLICATA LA PROCEDURA PER LA PROGETTAZIONE DEL 2° LOTTO DELLA SS398

Piombino (LI) – Il 24 giugno scorso l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale ha pubblicato la procedura aperta per l’affidamento dei servizi di progettazione relativi alla realizzazione del secondo lotto della bretella ss 398 tra Gagno e il porto. L’importo a base di gara è pari a 821 mila euro cui aggiungere fino a 100 mila euro nel caso in cui l’AdSP decidesse di far seguire dall’affidatario anche le eventuali indagini geognostiche, geofisiche e ambientali.

Le prestazioni oggetto dell’appalto dovranno essere eseguite in 180 giorni, secondo uno sviluppo delle fasi progettuali che è stato diviso in due fasi. I soggetti interessati hanno tempo 30 giorni per presentare le offerte.

Per la realizzazione del 2° lotto della 398 sono stati assegnati dal Governo 55 milioni di euro a valere sul fondo complementare del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr).

L’opera è in fase di attrazione nella competenza del Commissario Straordinario, il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani. Mentre l’AdSP è il soggetto attuatore.

La lunghezza del tracciato, lungo l’asse della ferrovia all’interno dello stabilimento Jsw, è di un chilometro e 760 metri.

Una volta terminata la fase della progettazione e acquisito il progetto dai soggetti affidatari (presumibilmente entro dicembre), l’AdSP procederà ad avviare la procedura per l’assegnazione dei lavori.

L’avvio della procedura ed evidenza pubblica relativa alla fase di progettazione della nuova strada di accesso al porto di Piombino rappresenta un tassello fondamentale al fine di procedere al potenziamento della rete viaria del territorio,  in particolare nella realizzazione del tratto di collegamento diretto al porto evitando l’attraversamento della città, nel perseguimento degli obiettivi di funzionalità e idoneità dell’impianto portuale di Piombino.

Sotto la guida del Presidente Luciano Guerrieri il progetto è stato realizzato dalla Direzione Infrastrutture dell’Autorità di Sistema, ed in particolare dall’ing. Sandra Muccetti ed il geom  Antonio Saviozzi mentre la parte relativa alla procedura di affidamento è stata curata dalla Direzione Appalti e Contratti che fa capo alla dottoressa Roberta Macii che riveste altresì il ruolo di Sostituto del Commissario Straordinario Giani.

Sotto l’egida del Commissario, e in attuazione dell’Accordo di Programma sottoscritto nel 2013, l’Autorità di sistema ha già realizzato una serie di opere, tra i quali gli interventi infrastrutturali in attuazione del Piano Regolatore, il Raccordo e il prolungamento del Molo Batteria.

Mentre sono in corso di esecuzione i lavori per la realizzazione della nuova strada di ingresso al porto. Si tratta dello svincolo del previsto prolungamento della SS398 Montegemoli-Porto di Piombino, per il collegamento tra la viabilità esistente, la futura SS398 e le nuove aree portuali-industriali in corso di realizzazione.

Soddisfatto il presidente dell’AdSP, Luciano Guerrieri, che ha parlato di un passo importante verso la risoluzione dei problemi di ultimo miglio di cui soffre lo scalo. “L’intervento permetterà un drastico miglioramento delle modalità di accesso al porto” ha detto.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 27.6.2022. Registrato sotto cronaca, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    61 mesi, 18 giorni, 8 ore, 8 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it