JUANJO GUARNIDO AL PAFF! DI PORDENONE CON BLACKSAD: I COLORI DEL NOIR

Pordenone – Il PAFF! – Palazzo Arti Fumetto Friuli di Pordenone, in collaborazione con 9eme Art Références di Parigi, ha recentemente aperto le porte di Villa Galvani all’esposizione del celebre artista spagnolo Juanjo Guarnido a cui sarà possibile accedere sino al 10 luglio 2022.

Il mondo del fumetto ha, negli ultimi anni, espresso la volontà di veicolare l’amore per questa forma d’arte. Guarnido, con il suo Blacksad, non poteva che essere il punto di partenza dell’ambizioso progetto, in esposizione nello splendido contesto di Parco Galvani, luogo simbolo della vita della città di Pordenone e che, grazie alla mostra del noto illustratore, è uscito dai confini locali e nazionali arrivando in ogni angolo del mondo.

____________________________________________

L’autore

Juanjo Guarnido non ha bisogno di presentazioni: Nato a Granada nel 1967, studia disegno nella sua città natale. Nel 1990 si trasferisce a Madrid e si specializza in pittura, lavorando anche per lo studio d’animazione Lapis Azul, dove fa la conoscenza dello sceneggiatore Juan Díaz Canales.

Il suo talento attraversa rapidamente i confini internazionali, tanto da approdare con successo negli Stati Uniti per collaborare con Walt Disney Studios e Marvel. L’apice della sua notorietà giunge proprio con la pubblicazione della serie di Blacksad, con la collaborazione di Canales.

 

Blacksad: i colori del noir

“La storia di Blacksad si rifà alla tradizione del romanzo poliziesco, al genere polar e al cinema noir degli anni Quaranta” – racconta l’artista.

La celebre saga è un vero e proprio noir ambientato nell’America degli anni Cinquanta, i cui episodi, contraddistinti per l’uso di animali antropomorfi fortemente caratterizzati, si distinguono per la loro abilità di saper trasmettere perfettamente la varietà espressiva, i gesti e il linguaggio del corpo dei personaggi attraverso la vivacità degli script e dei disegni. La narrazione, che si alterna tra toni drammatici e ironici, conduce il lettore in un viaggio ricco di riferimenti culturali e artistici tra i bassifondi di una metropoli e le campagne più desolate.

Il protagonista della serie è John Blacksad, un detective dalle sembianze di un gatto antropomorfo che, grazie all’aiuto di Weekly (la giornalista), e Smirnov (l’ufficiale di polizia), scioglie i diversi enigmi raccontati in ben sei volumi, pubblicati a partire dagli anni 2000.

 

La mostra al PAFF!

L’esposizione occupa ben 700 m² della Galleria Pizzinato e presenta 130 tavole e illustrazioni ad acquarello dedicate perlopiù a John Blacksad, ma non solo: sono esposte, infatti, anche le opere tratte da Sorcelleries, Voyageur, E poi non resta niente e Nelle Indie perigliose.

Le gigantografie, i quadri e le istallazioni mostrano e rispecchiano la cura maniacale dell’artista per i dettagli: dalle prime composizioni iniziate un ventennio fa alle tavole finali, la mostra permette di scoprire l’universo affascinante e l’evoluzione grafica di un grande autore contemporaneo, dalla sua fase arcaica a classica. Un percorso artistico che cambia in simbiosi con gli stessi personaggi: lo stesso Blacksad è cambiato, presentando una fisionomia più umana, o meglio, un ibrido migliore, a metà tra l’animale e l’umano, con un tocco italiano, poiché il viso del protagonista della nota serie è ispirato a quello di Marlon Brando.

L’allestimento dell’evento, definito dallo stesso Juanjo, “fantastico e sorprendente”, è in grado di trasportare il visitatore in un mondo parallelo guarnidiano, offrendogli un’esperienza emozionante e di multilivello.

Il Parco di Villa Galvani, sito in viale Dante 33 a Pordenone, grazie al suo recente rinnovo, rilancia parte della nostra cultura proprio attraverso l’arte del fumetto, l’arte del racconto attraverso le immagini, e accoglie sia gli amanti del fumetto sia tutti coloro che fino a ora non si sono mai approcciati al genere.

ItaliensPR

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 7.5.2022. Registrato sotto cultura, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    58 mesi, 21 giorni, 7 ore, 35 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it