GUERRIERI SU JSW: URGE INCONTRO CON TUTTI I SOGGETTI PUBBLICI PER COMPENDERE CRITICITA’

Livorno – Il piano industriale di Jindal JSW finalizzato all’acquisizione della commessa miliardaria di RFI sulla produzione di rotaie “merita un approfondimento da parte di tutti i soggetti sottoscrittori di parte pubblica”.

In un post pubblicato il 30 aprile su Facebook, il presidente dell’Adsp del Mar Tirreno Settentrionale, Luciano Guerrieri, torna ad esprimere le proprie perplessità sul piano industriale presentato ieri al MISE dal vice presidente di JSW, Marco Carrai, ritenendo utile rimarcare quanto già detto dalla Regione sulla necessità “di chiare e precise garanzie, tipo fideiussioni e clausole risolutive espresse”.

“Ritengo che tali clausole non possano far parte di un eventuale contratto tra RFI e JSW, ma devono essere  parte integrante degli atti autorizzativi degli enti pubblici ed essere a monte previste in termini di indirizzo condiviso nell’aggiornamento dell’accordo di programma da sottoscrivere” ha scritto Guerrieri.

“Per questo – ha proseguito – ho chiesto una riunione urgente di tutti i soggetti sottoscrittori di parte pubblica con i quali condividere le criticità esistenti per il rilascio/rinnovo di una concessione da parte della Autorità Portuale (ma anche dell’Agenzia del Demanio), che peraltro ritengo sia da sottoporre ad una procedura di evidenza pubblica con possibilità di istanze concorrenti”

Guerrieri ha sottolineato come il confronto tra le parti pubbliche sia necessario per affrontare l’insieme delle problematiche, quelle industriali, occupazionali, ambientali, infrastrutturali e adesso anche energetiche.

Il n. 1 dei porti di Livorno e Piombino ha concluso il post stigmatizzando l’assenza all’incontro di ieri del Ministro per la Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, che ha giudicato negativa.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 1.5.2022. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    58 mesi, 21 giorni, 8 ore, 17 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it