AUTOLINEE TOSCANE: COVID, IL SERVIZIO STA TORNANDO ALLA NORMALITA’

Firenze – Emergenza Covid: il servizio sta tornando regolare in tutta la regione. Permarranno disagi causati da malattie non preventivabili e dalla carenza strutturale di personale su cui Autolinee è impegnata con un piano straordinario di assunzioni.

«Si sta avviando alla normalità – inizia la nota di autolinee toscane – la situazione del trasporto pubblico su gomma gestito da Autolinee Toscane. Non si è conclusa tra il personale l’ondata di contagi e quarantene, ma in quasi tutte le province il servizio sta tornando regolare, pur con i problemi noti, tutt’ora presenti, legati alla cronica mancanza di autisti che Autolinee Toscane ha ereditato e che vuole superare nei prossimi mesi con l’assunzione di 200 nuovi conducenti.

La novità più importante riguarda Firenze: nel trasporto urbano, da lunedì ritorna progressivamente la programmazione da giorno feriale invernale standard. È facile ipotizzare però che permarranno disagi sul rispetto delle frequenze dei passaggi dei bus a causa del numero ancora consistente di autisti assenti causa Covid e assenze non preventivabili che si potranno presentare durante il servizio. Invitiamo quindi sempre a verificare nel sito “at-bus.it” i passaggi alle fermate per essere sicuri dell’arrivo del bus atteso.
Restano disagi anche per il servizio urbano di Pisa: qui, a causa ancora di 21 assenze, potrebbero continuare ad esserci disservizi sulle linee 2, 4, 5, Notturna 22, Lam Rossa e Lam Verde.
Nel Valdarno Aretino, potrebbero continuare ad esserci alcune lievi criticità sulla linea MIV2 (tratta Autostazione di Terranuova Bracciolini-Ospedale del Valdarno-Montevarchi/polo intermodale e viceversa) che potrebbe seguire il cadenzamento orario, anziché ogni 30 minuti. Domani, sabato 26 febbraio, il cadenzamento orario è previsto a partire dalle ore 14; domenica invece servizio regolare.

Nelle altre province, salvo diverse comunicazioni, non si segnalano disagi legati al Covid. Questo anche perché il servizio è stato programmato grazie al contributo degli autisti che, laddove necessario, si rendono disponibili a coprire alcuni turni scoperti con straordinari.

Si interrompe con questa comunicazione la serie di comunicati quotidiani che abbiamo approntato per l’emergenza Covid: daremo ovviamente indicazioni e segnalazioni di disagi nel caso ci fossero novità. Ringraziamo le colleghe ed i colleghi per la grande attenzione che avete dato all’attività di costante informazione che l’azienda ha deciso di veicolare, che ha consentito di informare i cittadini e fornire una informazione di servizio essenziale durante la pandemia.

Ringraziamo anche le strutture di Autolinee Toscane (i direttori, i capi movimento, il personale di esercizio, gli autisti) per la collaborazione. E soprattutto i passeggeri e le passeggere toscane, che hanno compreso l’emergenza e collaborato, segnalando anche loro problemi, instaurando un dialogo che ci ha consentito di provare a migliorare il servizio».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 26.2.2022. Registrato sotto cronaca, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    58 mesi, 21 giorni, 6 ore, 40 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it