FUTURO CIVICO: LE ISOLE ITALIANE NON SONO LE NUOVE RISERVE INDIANE

Riceviamo e pubblichiamo integralmente dal movimento politico “Futuro Civico” sulla impossibilità di spostamento dei residenti tra l’isola di residenza e il continente a causa del “Super Green Pass”.

«Futuro Civico – inizia la nota – esprime solidarietà a tutti i cittadini, residenti e lavoratori, che vivono sulle isole, con particolar preoccupazione per quelle minori, che dal 10 gennaio scorso sono “confinati” se non muniti di Super Green Pass come indicato nel D.L . 229/21.
I diritti fondamentali dei cittadini residenti sulle Isole, con maggior evidenza per quelle minori, passano in modo imprescindibile dal mare, per accedere alla terraferma attraverso i trasporti marittimi e aerei.

Tali mezzi di trasporto, è bene evidenziarlo a chiare lettere, rappresentano l’unico collegamento possibile con il resto della nazione e, quindi, precludere l’accesso a tali mezzi di trasporto a chi non è in possesso del “Super Green Pass” significa condannare ad un “esilio” forzato quei residenti che, per vari motivi, non si sono sottoposti a vaccinazione anti covid.

Chi vive su un’isola non può ovviamente spostarsi con la propria auto da una Regione all’altra (e per chi vive in un’isola minore lo spostamento si limita al massimo al comune vicino, se presente), e questa disposizione contenuta nell’ultimo Decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale rappresenta una grande limitazione alle libertà personali, che vanno ben oltre quelle consentite per salute e studio, in quanto impedire l’accesso ai trasporti marittimi comporta una enorme limitazione alla vita “normale” di questi nostri concittadini, ed è disumano e inaccettabile limitarne di fatto i ricongiungimenti affettivi con i loro cari che vivono sulla terra ferma.

Per noi di Futuro Civico – conclude la nota -le Isole Minori sono territori delicati e particolari, da tutelare e da valorizzare, e non certo da vessare più di quanto non lo siano già, a causa delle difficoltà quotidiane alle quali sono quotidianamente sottoposte».

FUTURO CIVICO

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 18.1.2022. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, politica, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    58 mesi, 21 giorni, 7 ore, 57 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it