BARATTI: PISTA CICLOPEDONALE, PRONTO IL PROGETTO DEFINITIVO ESECUTIVO DEL PRIMO LOTTO

il castello di Populonia

Piombino (LI) – Ancora un passo avanti verso la realizzazione della pista ciclopedonale di Baratti. La Giunta piombinese ha approvato il progetto definitivo esecutivo del primo lotto che collegherà Populonia Stazione alla rotatoria, cui seguirà l’avvio della gara per l’affidamento dei lavori e la contestuale accensione di un mutuo per finanziare l’opera che avrà un costo di circa 200 mila euro.

“Si tratta di un’opera necessaria e funzionale, sia per i cittadini che per i turisti – spiega Marco Vita, assessore ai Lavori pubblici -: grazie a questa infrastruttura potremo potenziare l’utilizzo della mobilità dolce sul nostro territorio tutelando, così, un posto unico come Baratti e garantendo una via di accesso sicura anche senza l’utilizzo di mezzi a motore. Sarà una infrastruttura leggera che passerà dal parcheggio delle Caldanelle, sulla cui riqualificazione e valorizzazione stiamo lavorando e che farà da baricentro tra Populonia Stazione e Baratti. Un ringraziamento particolare va a Fabrizio Valigi che, comprendendo l’importanza dell’opera, ha ceduto a titolo gratuito il terreno su cui sarà realizzata, dimostrando così una grande sensibilità e amore per il proprio territorio”.

Il percorso della pista ciclopedonale sarà realizzato con una finitura in stabilizzato compatto, un materiale naturale ed ecosostenibile che ha, inoltre, il vantaggio di una minore sollecitazione delle radici dei pini circostanti e, di conseguenza, un rischio minore di danneggiamento della pista con conseguenti minori costi di manutenzione. Il progetto includerà, inoltre, anche la predisposizione per l’illuminazione a servizio sia della pista ciclopedonale che dell’adiacente via Etruria.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 15.7.2021. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    48 mesi, 28 giorni, 0 ore, 5 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it