LIVORNO: ARRESTATO ALL’ELBA INDAGATO PER L’OMICIDIO DELLA MOGLIE

Portoferraio (LI) – Arrestato all’isola d’Elba un uomo per l’omicidio della moglie maltrattata.

Su ordine della Procura di Livorno, che ha diretto le indagini, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Livorno e della Compagnia di Portoferraio hanno dato esecuzione a un’Ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Livorno, nei confronti di un uomo indagato per l’omicidio della moglie maltrattata.

Il decesso della donna è avvenuto il 1° maggio scorso a Portoferraio. Inizialmente era sembrata una tragica fatalità: un incidente domestico. I Carabinieri della Compagnia elbana, però, nel corso del sopralluogo e delle altre attività investigative immediatamente svolte sul posto acquisivano elementi di sospetto circa la dinamica del tragico evento.

La conferma è giunta dagli esiti dell’esame autoptico. A causare la morte della donna è stata la rottura traumatica della milza.

A seguito di questa risultanza, il Nucleo Investigativo di Livorno, diretto dalla Procura, ha sviluppato ulteriori attività d’indagine. È emerso un quadro sconcertante. Almeno dal 2016 la donna è stata vittima di maltrattamenti da parte del marito. Quest’ultimo, non solo la sottoponeva «ad un regime di vita insostenibile e penoso», come scrive il G.I.P. nel capo d’imputazione contestato all’uomo, ma in più occasioni usava violenza fisica nei suoi confronti.

Così il 1° maggio scorso: l’uomo colpiva ripetutamente con calci, pugni e persino con un bastone la donna, provocandole la rottura della milza e, di conseguenza, il decesso. Il tutto per futili motivi.

L’uomo è stato associato alla Casa Circondariale di Livorno.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 6.7.2021. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    48 mesi, 27 giorni, 23 ore, 50 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it