PIOMBINO: PRONTO IL “PATTO” PER UN FUTURO FATTO NON SOLO DI RIFIUTI

Piombino (LI) – Il patto per Piombino è pronto: è terminato, infatti, con l’adozione delle osservazione e dei contributi, il percorso partecipato per arricchire il documento programmatico, redatto dall’Amministrazione Ferrari, che mira al risanamento dell’intero Sin come strumento di rinascita economica e sociale per un territorio in crisi. Il sindaco ne ha dato annuncio oggi, durante la seduta del Consiglio comunale.

Il percorso partecipato ha previsto l’audizione dalle commissioni compartimentali, dei quartieri, delle associazioni di categoria e sindacali, dei portatori d’interesse, delle Istituzioni del territorio.Redatto dall’amministrazione Ferrari, mira al risanamento del Sin come strumento di rinascita economica e sociale per un territorio in crisi. Il sindaco ne ha dato annuncio ieri in consiglio comunale.Questo nuovo progetto, si basa su tre pilastri: gli smantellamenti e le bonifiche, le opere infrastrutturali di collegamento, gli investimenti in cultura, formazione e rivoluzione digitale.Il Patto mira a ottenere le risorse che l’Ue metterà a breve a disposizione dei singoli Paesi, tra Recovery fund e risorse destinate alle Regioni. A tutto questo si aggiunge la partita dell’ingresso dello Stato nella compagine sociale di Jsw che, oltre a tutelare tutti i lavoratori oggi in cassa integrazione, garantirebbe governance e produzione green in coerenza con il Green deal europeo.

Il percorso partecipato ha previsto l’audizione dalle commissioni compartimentali, dei quartieri, delle associazioni, dei portatori d’interesse, delle istituzioni.

Il piano ora sarà presentato alla Regione e al Governo per uscire dai famosi “accordi di programma” che sono sempre rimasti solo sulla carta e spostarsi su una programmazione complessiva della città e del SIN.

Il documento definitivo è scaricabile qui: PATTO_OSSERVAZIONI_DEF_2021

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 1.7.2021. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    48 mesi, 28 giorni, 0 ore, 7 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it