VILLAMARINA, CHIESTO IN REGIONE IL CRONOPROGRAMMA PER L’OSPEDALE

Piombino (LI) – Il consigliere regionale Petrucci (Fdi) componente della Commissione Sanità, ha presentato una interrogazione alla Giunta regionale: “Ho chiesto alla Regione un cronoprogramma di tutti gli interventi previsti per l’ospedale di Piombino”.

“Ho chiesto alla Regione il cronoprogramma di tutti gli interventi previsti nell’ospedale Villamarina di Piombino, compresi quelli recentemente annunciati dall’assessore Bezzini, se e quando saranno avviati i lavori per la realizzazione della sala parto e quando verranno banditi i concorsi per i primari”.

“Allo stato attuale l’ospedale di Piombino non può garantire quel minimo standard di sicurezza in grado di tutelare la salute della comunità, anche in considerazione che, con la stagione estiva, la potenziale utenza dell’ospedale aumenterà notevolmente. – fa notare Petrucci – Da tempo assistiamo ad un depotenziamento e ridimensionamento del presidio sanitario, frutto di una chiara scelta politica. E’ da considerarsi fallimentare il modello di ospedale unico Piombino-Cecina che, nelle intenzioni, avrebbe dovuto, invece, rafforzare entrambi i nosocomi con un’azione sinergica incrementando i servizi per i residenti”.

“Sono molte le criticità riscontrate durante un sopralluogo all’ospedale di Piombino. – ha ricordato Petrucci – L’attività del punto nascita è sospesa dal Giugno 2019, ciò ha determinato il totale ridimensionamento di tutta l’area materno infantile, compresa la pediatria che non ha più la guardia notturna; il reparto di Radiologia con soli tre medici in full-time non riesce a garantire i turni per le prestazioni ordinarie, sono garantite soltanto le urgenze; il reparto di Nefrologia, che tratta anche numerosi pazienti dializzati della Val di Cornia, per due recenti pensionamenti ed una dimissione volontaria, rimarrà con un solo operatore medico; i reparti di Ortopedia, Cardiologia non hanno un direttore di ruolo e scontato una grave carenza di personale; sotto organico anche Anestesia e Rianimazione, da settembre rimarranno in servizio solo 6 operatori”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 27.5.2021. Registrato sotto Foto, politica, sociale, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    47 mesi, 23 giorni, 23 ore, 44 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it