TOSCANA: VOUCHER CONNETTIVITÀ, LA REGIONE ESCLUDE PIOMBINO

L’assessore Simona Cresci

Piombino (LI) – Il Governo ha approvato la misura del cosiddetto “voucher connettività”, seppur tra le polemiche: la Regione Toscana, come le altre, è stata quindi chiamata a individuare i Comuni a cui destinare le risorse per l’acquisto di dispositivi digitali e connessione internet. Grazie a questo incentivo, le famiglie a basso reddito potranno avere un’agevolazione fino a 500 euro per l’acquisto di strumenti necessari per lo smart working e la didattica a distanza, misure indispensabili al contenimento della pandemia.

La Regione Toscana ha concentrato le limitate risorse destinate alla provincia di Livorno unicamente sui Comuni dell’Isola d’Elba. Alla luce delle innegabili criticità dei cittadini dell’Isola d’Elba, vista anche la conformazione del territorio, è comprensibile che abbiano necessità di risorse ma non per questo Piombino e la Val di Cornia devono essere dimenticate.

«In vista della possibilità di ricevere questo sostegno economico dal Governo – commenta Simona Cresci, assessore all’Istruzione – avevamo già avviato un’indagine attraverso le scuole per conoscere quale siano le necessità di famiglie e studenti riguardo dispositivi e connessioni e costruire, insieme agli altri enti interessati, un piano d’azione per supportarli e dotarli dei necessari strumenti per la Dad. Per questo, una più equa ripartizione delle risorse sarebbe stata certamente auspicabile: abbiamo chiesto al neo assessore regionale all’Istruzione Alessandra Nardini il perché di questa decisione.

Se Piombino e la Val di Cornia – conclude Simona Cresci, assessore all’Istruzione – presentano delle criticità valide come motivo per non includere questi territori siamo pronti a lavorare insieme per risolvere e dare la possibilità di accedere all’incentivo anche ai nostri concittadini».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 25.11.2020. Registrato sotto Foto, Giovani e Sapere. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    42 mesi, 21 giorni, 16 ore, 4 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it