NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 10 OTTOBRE 2020

VENTURINA: SCIOPERO DEI LAVORATORI PETTI

Sciopero dei lavoratori dell’agroalimentare in sciopero davanti allo stabilimento Petti per il rinnovo del contratto nazionale di categoria.

Uilm e Fiom: «Occorre difendere con forza, oggi più che mai, il rinnovo ed il rispetto del contratto nazionale delle varie categorie, l’unico strumento che permette di garantire le tutele ed il diritto all’adeguamento dei salari di tutti.

Occorre difendere un settore essenziale e strategico per il nostro territorio e come Uilm ci schieriamo al fianco dei lavoratori del settore agroalimentare che durante l’emergenza Covid, anche in pieno lockdown, hanno garantito sempre il cibo sulle nostre tavole.

Il diktat di Confindustria nelle trattative degli alimentaristi e dei metalmeccanici ha un unico scopo: la cancellazione del contratto questo vale oggi per gli alimentaristi dove gli viene negato il contratto per 13 euro, così come per i metalmeccanici».

____________________________

UNICOOP TIRRENO:  FINALMENTE I CONTI TORNANO BUONI

Riotorto – Unicoop Tirreno finalmente esce da una crisi che durava da 16 anni e il 2020 si chiuderà in sostanziale pareggio, con un piccolo attivo.

L’ingegner Piero Canova fa notare che da agosto la costa ha avuto un afflusso di italiani che ha compensato gli stranieri in meno. A settembre sono tornati anche gli stranieri e i supermercati hanno fatto meglio del 2019.

L’azienda è uscita da una crisi lunga, per la prima volta dopo 16 anni e chiuderà il bilancio in attivo. Ottimo il risultato di margine operativo lordo pari a 11,4 milioni nella semestrale. Con gli interventi strutturali che sono stati fatti ci saranno anche miglioramenti in termini di risultati netti.

___________________

VENTURINA: OGGI CONCERTO DELLA FILARMONICA MASCAGNI

Oggi dalle 16 alle 18 al Centro civico Mannelli di Campiglia, della Filarmonica Pietro Mascagni di Venturina Terme che ha voglia di ripartire con la propria attività di diffusione dell’educazione e della pratica musicale.

Sarà l’occasione per conoscere l’organizzazione, gli strumenti musicali e le materie d’insegnamento e visitare i locali della scuola. I corsi che partiranno quest’anno sono: basso elettrico, chitarra, flauto, batteria, tromba, trombone, violino, sax, clarinetto, pianoforte, canto e solfeggio.

Per informazioni è a disposizione l’info-line 371 1147969. In attesa dei lavori alla Sala della Musica di Venturina Terme che l’amministrazione comunale ha in programma di affidare entro la fine dell’anno, l’attività della Mascagni si concentra al Centro civico Mannelli a Campiglia dove già si svolgono le prove dell’orchestra e dove ci sono spazi adeguati per poter tenere i corsi.

___________________

SAN VINCENZO: ISTITUITO IL TAVOLO PER L’AMBIENTE

Un tavolo ad hoc per l’ambiente, a confronto con Associazioni, tecnici ed esperti del settore, dedicato alle politiche del settore e finalizzato all’elaborazione di azioni specifiche destinate a centrare obiettivi strategici per la valorizzazione del territorio.

Un nuovo organo propositivo e consultivo, che si riunirà per la prima volta giovedì 15 ottobre, e che avrà il compito di confrontarsi su temi particolarmente importanti come la promozione e il rispetto del patrimonio ambientale.

L’obiettivo è quello di costruire insieme a tutti coloro che vivono il territorio di San Vincenzo sotto l’aspetto ambientale, a trecentosessanta gradi, una serie di azioni a breve e lungo termine che siano anche in grado di andare a concretizzare le linee programmatiche dell’attuale mandato amministrativo. ____________________

PIOMBINO: PORTO, INTERVENTI SU MOLI, BANCHINE E AMPLIAMENTO DEL BACINO

Il porto di Piombino sarà più facilmente accessibile alle grandi navi transoceaniche. Il Comitato di Gestione della Port Authority ha infatti adottato un nuovo Adeguamento Tecnico Funzionale al Piano Regolatore del Porto di Piombino.

E’ stato approvato il progetto per nuovi lavori al porto che consentiranno di ampliare il bacino dove le navi fanno ‘manovra’ che avrà un diametro maggiorato di 520 metri rispetto a quello attuale.

Nella banchina ovest della Darsena Nord il Piano Regolatore Portuale prevedeva un dente di circa 180 metri e un’ulteriore banchina rettilinea più aperta che si congiungeva alla Darsena Grande in corrispondenza del pontile ex Lusid, in parte da demolire.

La nuova configurazione prevede, per la banchina Ovest, la riduzione del primo tratto a circa 500 metri (anziché a 700) e il raddrizzamento della restante parte, che andrà ad attestarsi sull’attuale testata del molo prodotti siderurgici, il quale manterrà la lunghezza attuale. La modifica proposta consente l’eliminazione dello spigolo vivo all’imboccatura della darsena Nord lato ovest.

Viene inoltre previsto l’accorciamento del molo di sottoflutto di circa 200 metri, cosa questa che consente di far avanzare il cerchio di evoluzione, ampliandone le dimensioni di 520 metri di diametro, e migliorandone l’area di manovra per l’entrata e uscita dal porto. In aggiunta si prevede una rettifica del tratto terminale del Molo Batteria, con l’eliminazione del dente sul lato interno di banchina e l’allungamento della testata di 25 metri.
____________________

PIOMBINO: L’AMMIRAGLIO PETTORINO «GUARDIA COSTIERA SEMPRE AL SERVIZIO DEI CITTADINI»

L’ammiraglio ispettore capo Giovanni Pettorino è stato in visita istituzionale al comando della Guardia Costiera di Piombino incontrando il personale della guardia costiera nel cortile interno della sede.

La Guardia Costiera di Piombino svolge un ruolo importante per la sicurezza in mare in un tratto di costa molto vasto che va da Marina di Castagneto a Scarlino comprendendo la zona di San Vincenzo, Baratti, Costa Est e golfo di Follonica, tratti di mare sempre molto frequentati. Oltre all’importante attività della Guardia di Finanza all’interno del porto di Piombino.
_____________________

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 10.10.2020. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 29 giorni, 12 ore, 58 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it