INDAGINE PREMs, PREMIA LA SANITA’ DELL’ASL TOSCANA NORD OVEST

PISA, 24 settembre 2020 – Sono tanti i pazienti ricoverati negli ospedali di Massa, Lucca, Viareggio, Pontedera, Cecina, Piombino, Elba e Livorno, che quotidianamente aderiscono all’indagine PREMs (Patient Reported Experience Measures): sono già 9.128 i pazienti che in modo anonimo e volontario hanno potuto esprimere il proprio giudizio sulla qualità della permanenza in ospedale, compilando il questionario di valutazione sull’esperienza di ricovero. La rilevazione, promossa dalla Regione Toscana e dal Laboratorio MeS della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, è stata avviata in maniera graduale a partire dalla fine del 2018, e coinvolge ad oggi 8 dei 13 ospedali dell’Azienda USL Toscana nord ovest.

Dai risultati emerge un grado di soddisfazione molto alto nei pazienti che sono stati ricoverati nelle strutture aziendali: il 93% dei cittadini intervistati giudica infatti ottima o buona l’assistenza ricevuta durante il ricovero. Si tratta di opinioni fondamentali per l’Azienda sanitaria, che può così ricevere un feedback oggettivo per valorizzare i punti di forza ma anche per migliorare ulteriormente. Nel questionario compilabile online è presente anche una parte narrativa, in cui il paziente può esprimere anche proprie considerazioni all’interno di uno spazio che contiene un testo libero e sono stati tantissimi gli attestati di ringraziamento rivolti ai professionisti che dimostrano ancor di più l’importanza dell’aspetto umano nel percorso di assistenza al paziente.

Di seguito si riportano le risposte dei pazienti alla domanda sulla valutazione complessiva nel 2019 e nel periodo tra gennaio e maggio 2020. L’Osservatorio continuo PREMs ha consentito infatti di rilevare l’esperienza e la soddisfazione dei pazienti anche durante l’emergenza Covid-19, confermando i risultati positivi anche in questo periodo di grande difficoltà.

Un giudizio positivo che premia l’organizzazione e che dipende in massima parte dal personale, che riveste un ruolo determinante per il buon funzionamento del Sistema Sanitario. A tutto il personale la Direzione Aziendale rinnova quindi, ancora una volta, il suo ringraziamento per l’impegno, la dedizione, l’umanità e la professionalità che dimostrano ogni giorno ed ancora di più nei momenti di grande crisi come quello che stiamo attraversando.

Come valuta complessivamente l’assistenza ricevuta in reparto? (risultati anno 2019)

OTTIMA                    Voti: 3321 (59,38%)
BUONA                     Voti: 1854 (33,15%)
SUFFICIENTE          Voti: 292 (5,22%)
SCARSA                   Voti: 93 (1,66%)
PESSIMA                  Voti: 33 (0,59%)
TOTALE                    Voti: 5593 (100%)

Come valuta complessivamente l’assistenza ricevuta in reparto? (risultati anno 2019 e 2020 gen-mag)
Percentuale di pazienti che hanno risposto di aver ricevuto un’assistenza ottima o buona

OTTIMA O BUONA                        93% (2019)
OTTIMA O BUONA                        94% (Gennaio-maggio 2020)

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 25.9.2020. Registrato sotto Foto, sociale, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 29 giorni, 13 ore, 13 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it