PIOMBINO: CONCESSIONE A “LA CHIUSA” PER POLO CANTIERISTICO E ATTIVITA’ ITTICHE

una ricostruzione di come verrà il nuovo porto.

Piombino (LI) – Per il porto si avvicina la realizzazione del futuro polo della cantieristica e delle attività ittiche che sorgerà in prossimità dell’area commerciale-passeggeri dello scalo toscano, lungo il tratto costiero compreso tra la Punta Semaforo ad Ovest e la foce del Cornia ad Est.

Il 9 giugno presso la sede piombinese dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, è stato firmato l’accordo sostitutivo col quale viene concessa alla società cooperativa La Chiusa di Pontedoro l’occupazione e l’uso di oltre 380 mila metri quadrati (di cui 306 mila di specchi acquei) destinati al nuovo polo della cantieristica e delle attività ittiche. La concessione avrà una durata di 90 anni, con decorrenza dal 30 aprile 2020 e prevede la realizzazione di quattro aree per un investimento di 80 milioni di euro.

Sulla base dell’accordo firmato la cooperativa si impegna a realizzare quattro stralci funzionali: la darsena turistica con 652 posti barca, con una parte dedicata a box per il diportismo, un centro commerciale di 4mila mq e 40mila mq di parcheggi; il polo della cantieristica, 80mila mq di aree e una banchina da 180 metri; un’area con una funzionalità autonoma dedicata alle attività di pesca con 57 posti barca previsti e un ettaro di magazzini per la conservazione del fresco; un’area di 100 posti dedicata alla nautica sociale e sportiva (più altri cento posti barca per i soci della cooperativa). L’opera nel suo complesso ha un costo stimato di 80 milioni di euro, di cui 25milioni per la Darsena Turistica e 24 per il polo della cantieristica.

Ringrazio l’Autorità di Sistema Portualeha dichiarato il presidente della cooperativa La Chiusacon la firma di oggi abbiamo messo la parola definitiva a un progetto che ha richiesto tanti anni. Siamo in attesa della firma della convenzione urbanistica con l’amministrazione comunale per poter avviare i lavori a mare. L’obiettivo è quello di realizzare la prima parte della Darsena Turistica entro l’estate del 2021″.

Ha espresso soddisfazione il presidente dell’autorità di Sistema Portuale, Stefano Corsini, che ha ringraziato i funzionari dell’Ufficio Territoriale di Piombino per il lavoro svolto. “Quello di oggi è un altro momento storico per il nostro porto. Si tratta di un progetto che è stato portato avanti con convinzione per tanti anni, nonostante i tempi e i passaggi necessari per le autorizzazioni. Un esempio di costanza che ha finalmente portato i frutti attesi a tutta la città e che non mancherà di generare occasioni di sviluppo e occupazione”. “Sono siddisfattissimo – ha dichiarato il dirigente dell’Ufficio Territoriale di Piombino, Claudio Capuano – è un grande risultato. Ora bisogna aprire subito i cantieri“.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 12.6.2020. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    36 mesi, 4 giorni, 4 ore, 49 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it