COMITATO SALUTE: LE ASSUNZIONI ALL’OSPEDALE SONO SOLO PER SEI MESI

Piombino (LI) – Riceviamo e pubblichiamo integralmente dal Comitato Salute Pubblica di Piombino.

«La Regione Toscana, Azienda Usl Toscana Nord Ovest, con deliberazione del Direttore Generale Dott.ssa Maria Letizia Casani  n.387 del 29/05/2020 autorizza alla pubblicazione di turni di specialistica ambulatoriale a  TEMPO DETERMINATO per implementare il progetto Ospedale unico Cecina Piombino.

Di seguito riportiamo la pubblicazione dei turni di specialistica ambulatoriale a tempo determinato di  durata semestrale, eventualmente rinnovabile.

Il piano di sviluppo programmato ha  il fine di unificare gli ospedali di Piombino e Cecina in un unico Presidio e migliorare i servizi dell’area materno infantile, migliorare i servizi specialistici ambulatoriali, ridurre la mortalità cardiovascolare.

Dato atto che nel menzionato piano di consolidamento è posto l’obiettivo di incrementare ed integrare alcune specialità , quali in particolare chirurgiche , urologia , ortopedia, ginecologia fra i due ospedali di Cecina e Piombino, il Direttore dello Staff direzione Sanitaria ha richiesto degli incarichi di specialistica ambulatoriale a tempo determinato per un semestre eventualmente rinnovabile in branche diverse ai fini di dare avvio al progetto così come risulta dall’elenco dei turni nella tabella sopra elencata del personale Medico Cecina Piombino.

Per poter visionare integralmente la delibera di cui vi scriviamo, riportiamo di seguito il link :

http://albo-pretorio.uslnordovest.toscana.it/AlboPretorio/atto/detail.html?id=154836&page=7

Senza entrare troppo nel merito della delibera , ci viene da riflettere sulla temporaneità degli incarichi e di conseguenza sulla precarietà dei medici che eventualmente copriranno tali incarichi. Sei mesi di incarico, eventualmente prorogabili, sono veramente pochi,  oltretutto in un ospedale che lamenta ogni giorno la conseguenza  dei tagli sulla sanità effettuati in questi ultimi anni. Forse si tratta di un provvedimento preso d’urgenza in quanto d’estate alcuni reparti non riescono nemmeno a far fare le ferie ai propri dipendenti?

Chi potrebbe mai decidere di venire a lavorare a Piombino a queste condizioni ,per soli sei mesi, eventualmente prorogabili?

Sappiamo per esempio che la guardia pediatrica dell’ospedale di Piombino lavora con l’articolo n.55 in attività aggiuntiva, in quanto i pediatri presenti nella struttura sono in numero ridotto. Ma allora perché  solo tre pediatri e solo a Cecina?

Tre ortopedici a Piombino sono sufficienti per garantire le prestazioni sia per gli  ambulatori, sia per il reparto, sia per le  urgenze, sia per la sala operatoria ed infine per il pronto soccorso?

Ricordiamo che in sala operatoria devono essere obbligatoriamente presenti due medici. Come possono  bastare allora solo tre ortopedici se c’è un’urgenza? Come può bastare un solo chirurgo a Piombino, quando vi sono attualmente tre richieste di trasferimento?

L’ospedale di Piombino per noi deve essere potenziato, lo abbiamo sempre sostenuto.

Quindi ben vengano tutti quegli investimenti che la regione prevede di fare, investimenti  che i nostri  rappresentanti in Regione  sottolineano con enfasi, quasi a voler smentire tutti colori che affermano  che il nostro Ospedale non ne  sia più oggetto.

Ma il decreto parla di incarichi a tempo determinato di sei mesi, eventualmente prorogabili , si tratta  quindi di un provvedimento che non risolve nemmeno temporaneamente le necessità dell’ospedale di Piombino e dei suoi cittadini.

Non abbiamo nessuna voglia di fare una politica strumentale sull’ospedale di Piombino, siamo solo dei  cittadini che chiedono di sapere  quale sarà il futuro dell’ ospedale di Piombino  che non si può basare certamente su  incarichi a tempo determinato».

COMITATO SALUTE PIOMBINO

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 5.6.2020. Registrato sotto Foto, sociale, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    36 mesi, 4 giorni, 3 ore, 57 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it